Il maltempo imperversa ancora sui veronesi: vigili del fuoco sempre all’erta.

Ancora una volta Verona e i veronesi sono bersagliati dal maltempo. Infatti successivamente il nubifragio di domenica scorsa, nel pomeriggio di venerdì 28 agosto un’altra brutta perturbazione si è scagliata sulla cittadina scaligera e la sua provincia con violenti rovesci, forti raffiche di vento e temporali. Secondo quanto riferito dai vigili del fuoco scaligeri, la sala operativa del 115 ha ricevuto dalle 17 in poi oltre 60 chiamate per interventi di allagamenti, piante divelte, rimozione di elementi pericolanti.
Le zone più colpite con grandinate e allagamenti sono state il Comune di Bussolengo e Parona, dove in quest’ultima le macchine sono finite persino sott’acqua. Per questo ci sono state richieste di numerosi interventi per prosciugamenti. La città di Verona e il Comune di Pescantina sonno state coinvolte per danni da vento con piante ed elementi pericolanti da rimuovere. Altre chiamate ai vigili del fuoco sono giunte anche dai Comuni di Bardolino, San Martino Buon Albergo, Lazise e San Pietro in Cariano. Il dispositivo di soccorso dei vigili del fuoco è stato rinforzato con richiamo di personale libero dal servizio e l’integrazione di squadre dei comandi limitrofi.

LC

Fonti: https://www.veronasera.it/cronaca/maltempo-verona-pompieri-interventi-bussolengo-nubifragio-28-agosto-2020.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui