La Sabbionara fra Parona e Quinzano riapre per la gioia di pedoni e ciclisti.

La vicenda dibattuta della chiusura del tratto di collegamento fra Parona e Quinzano in località Sabbionara si conclude finalmente a lieto fine per pedoni e ciclisti.
Il tutto era iniziato nel marzo del 2018 quando i proprietari del vigneto avevano chiuso con una sbarra un passaggio molto frequentato, sia per le passeggiate, sia come alternativa più sicura alla trafficata via Preare, a tuttora ancora priva di corsia ciclabile e marciapiede.
“La Circoscrizione ha da subito raccolto le segnalazioni della cittadinanza, inviando una nota al Comune perché si attivi con i privati per la riapertura al transito – commenta la Presidente della Seconda Circoscrizione Elisa Dalle Pezze. Tale azione è stata supportata da fine 2019 dalla raccolta di attestazione e testimonianze a riconferma di un forte diritto della collettività che abbiamo fin da subito sostenuto”.
Oltre a cittadini residenti in zona, a questa raccolta ha aderito fin da subito anche FIAB Verona: “Siamo felici che anche col nostro contributo questo percorso, patrimonio dei veronesi da tempo immemore sia per il tempo libero gli spostamenti quotidiani, possa tornare ad essere goduto da tutti, a piedi o in bicicletta – dice il presidente di FIAB Verona Corrado Marastoni. E’ il segno che la mobilitazione della cittadinanza, se fondata su basi solide, può far legittimamente valere l’interesse collettivo”.
Il vicepresidente Comitato Asma Davide Cazzola afferma: “Il Comitato A.S.M.A. è estremamente soddisfatto della riapertura della strada. Che i cittadini facciano sentire la propria voce e che siano attenti a tutto quello che succede in zona è estremamente importante per cambiare le cose, anche quelle che sembrano già definite. L’esempio più evidente è, nel nostro caso, quello dell’area ex BAM: tutto sembrava già aver preso una strada, mentre, grazie all’impegno e alla volontà di cittadini, in questo momento abbiamo una sentenza del TAR che ha riconosciuto, sebbene in parte, il nostro ricorso e che ha annullato il permesso di costruire. Nell’area, nei giorni scorsi, è comparsa una gru: in merito a ciò abbiamo ricevuto numerosissime segnalazioni. Abbiamo chiesto chiarimenti alle figure competenti all’interno del Comune. Siamo in attesa di risposte”
Oltre a FIAB e il Comitato Asma, hanno partecipato anche Legambiente con la Presidente Chiara Martinelli e il Team Benetti con il Presidente Luca Cerpelloni, squadra dilettantistica di Mountain Bike che nello svolgere la loro disciplina sportiva si preoccupa di tenere percorribili e i puliti i sentieri, considerato che sui tracciati, così come nei parchi e nei quartieri vi sono persone che incivilmente abbandona rifiuti.
La raccolta è stata un po’ frenata dal Coronavirus, ma nel giro di pochi mesi aveva portato in Circoscrizione oltre 400 attestazioni di pubblico transito lungo il percorso di collegamento da Via San Rocco a la Strada dei Monti.
Il Coordinatore Commissione Ambiente Silvano Pighi afferma: “Un altro importante passo è avvenuto quando, assieme alla Presidente, abbiamo recuperato in Archivio di Stato documenti del Catasto napoleonico e, in particolare, del Catasto austriaco (1845), poi confluito nel Catasto italiano, che individua la Strada della Sabbionara quale strada comunale. A questo dobbiamo aggiungere un progetto redatto nel gennaio del 1994 da parte dell’ing. Passigato e dell’arch. Polo, proprio su incarico della Circoscrizione 2^, denominato “RETE CICLABILE. 1^ STRALCIO DA VIA MONTE ORTIGARA A PARONA” nella cui sezione 5, in loc. Sabbionara, si prevede un percorso ciclabile con, addirittura, la previsione di una risagomatura e impianto di illuminazione, sempre sul medesimo tracciato a dimostrazione di quanto lo stesso percorso fosse consolidato”.
Il coordinatore Commissione Strade Massimiliano Barbagallo spiega che ”Nel 2018 veniva avviata la procedura che ha portato oggi al ripristino del percorso. Infatti da subito avevamo segnalato la chiusura del percorso per intraprendere il dialogo volto al ripristino del passaggio ritenuto sin da subito fondamentale quale alternativa alla trafficata via Preare con le annesse criticità. Ritengo sia importante saper ascoltare i cittadini dando loro voce e credo che quindi siano state accolte le richieste avanzate e fondate”.
La Giunta Comunale di Verona a febbraio 2021, con una delibera, finalmente ha classificato il percorso ciclopedonale tra via San Rocco e Strada dei Monti come strada vicinale di uso pubblico, invitando i proprietari a riaprire al pubblico il passaggio.

L C

Fonti: https://www.mattinodiverona.it/2021/04/27/quinzano-parona-per-la-gioia-di-pedoni-e-ciclisti-riapre-la-sabbionara/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui