1000 Miglia: la rievocazione storica mondiale passerà da Villafranca

Anche in quest’anno martoriato dall’emergenza Covid-19, Villafranca di Verona ospiterà la 1000 Miglia. Sarà giovedì 22 ottobre 2929, una giornata speciale delle vetture con passaggio e sosta per il controllo timbro. La trentottesima edizione della rievocazione storica della corsa disputata dal 1927 al 1957, avrà la partenza da Brescia il 22 ottobre per farvi ritorno domenica 25. Proprio in occasione della prima tappa le magnifiche vetture transiteranno lungo le strade di Villafranca di Verona entrando dalla SP24 via Custoza a incominciare dalle ore 15:53, proseguendo fino a via Pace, Corso Vittorio Emanuele II e arrivando al Castello Scaligero dove si terrà il terzo controllo a timbro della prima giornata di competizione, organizzato dall’Automobile Club Verona. In passato il controllo era stato ospitato anche sul ponte Visconteo e al parco Sigurtà a Valeggio sul Mincio.
«Prima volta che si fa un controllo timbro a Villafranca – afferma i direttore Riccardo Cuomo – . E’ un’edizione particolare. Ci saranno tutti i protocolli di sicurezza».
La manifestazione, originariamente organizzata in Primavera, ovviamente sarà leggermente diversa rispetto a quanto previsto per consentire il rispetto delle norme di contenimento e prevenzione dell’emergenza Covid-19. All’ingresso del Castello villafranchese l’Automobile Club Verona allestirà due aree hospitality accessibili solo con invito e in ogni caso con ingressi contingentati rispetto alle iniziali capienze stimate. Gli ospiti dovranno compilare un’autocertificazione e passare attraverso un’area triage con rispettiva misurazione della temperatura. Obbligatorio l’uso della mascherina.
«La Millemiglia passava per Verona in piazza Bra ma era una cosa triste – specifica il presidente Automobile Club Verona Adriano Baso -. Quindi si è pensato negli anni di fare una festa per accogliere la Millemiglia nel migliore dei modi. Quest’anno abbiamo la bellissima realtà di Villafranca col suo Castello. Stiamo lavorando perché si ritorni nei prossimi anni a passare da Verona. E’ un museo viaggiante di macchine meravigliose. Il Comune di Villafranca ci è stato vicino anche nella gara di regolarità che è stata un successo».
Al termine di Corso Vittorio Emanuele II sarà allestito un portale di accesso all’area del controllo a timbro. Nei pressi del portale sosteranno anche dieci Fiat 500 come tributo al passaggio della Freccia Rossa grazie alla compartecipazione del gruppo Amici Fiat 500 di Villafranca, che da tempo si occupa di unire alla passione per le auto anche importanti iniziative benefiche.
I passaggi da Villafranca inizieranno però già dalle ore 14:50 – prima della 1000 Miglia – con il Ferrari Tribute to 1000 Miglia, evento collaterale della manifestazione con l’esordio delle hypercars del Supercar Owners Circle. «Saranno oltre 100 le supercar Ferrari e poco meno di 400 le auto storiche – sottolinea il vice Presidente Comitato Operativo 1000 Miglia 2020 Giuseppe Cherubini – . Dalle 13 fino alle 20 (ultima macchina prevista verso le 19) gli ospiti potranno assistere al passaggio della carovana. Poi si entra nel Castello e uscita verso Mantova».
«Come Amministrazione ci siamo messi subito al fianco dell’organizzazione e siamo orgogliosi perché vogliamo far vedere l’immagine più bella di Villafranca – sottolinea il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca -. Diamo il massimo per dare lustro a Villafranca e alla corsa. Sinergia con i commercianti perché vogliamo dare una vesta che dia importanza a questa corsa storica. Pur con tutte le limitazioni del caso, si è voluto fortemente portare a compimento questa gara. Motivo di rilancio, di ripartenza, per dire che siamo vivi, ci siamo e vogliamo superare il momento».
Tutto il pubblico appassionato che seguirà il passaggio dai marciapiedi e da bordo strada, infatti, dovranno indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale evitando vari assembramenti.
«La Millemiglia che passa dal Castello e dalla nostra città è una grande occasione di promozione turistica e per tutte le attività» dice l’assessore di riferimento.
Interessante anche l’iniziativa dei commercianti di Villafranca che allestiranno delle vetrine celebrative per l’occasione. «Un grande momento per Villafranca di cultura, storia, e bene ha fatto l’Amministrazione a cogliere questa opportunità – evidenzia Feliciano Meniconi -. Il commercio sta vincendo momento particolarmente delicato. L’Amministrazione vicina a questa città sta esprimendo il meglio di se stesso».
Il vicesindaco di Villafranca Francesco Arduini, con l’assessore Claudia Barbera, amplifica l’importanza di questa grande vetrina per i beni storici di Villafranca come il Castello «E’ una carovana di auto storiche visibile in tutto il mondo che porterà Villafranca alla ribalta».

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7659

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui