A Villa Venier, inaugurato il percorso artistico “Tra gli uomini” e il Caffè letterario.

Il prossimo evento in programma a Villa Venier, sarà una conferenza “Sul significato dell’arte moderna”

Sabato 12 ottobre, alle ore 18,  è stata inaugurata a Sommacampagna, la mostra “Tra gli uomini”, dell’artista tedesco hansARTig, al secolo Hans-Joachim Kampa.

La nostra redazione ha partecipato all’evento, ed è stata un’esperienza meravigliosa.

Il Sindaco Fabrizio Bertolaso e le autorità hanno presentato l’artista, che, visibilmente emozionato, ha parlato brevemente del proprio lavoro, spiegando che la firma hansARTig con cui si presenta, è composta dal suo nome di battesimo e dall’appendice “artig” che significa buono, in lingua tedesca. Arrossisce, mentre lo racconta e si ha l’impressione che l’artista, non si sia trasferito a vivere in questa zona casualmente. Sembra aver trovato una famiglia, una casa, la serenità, elementi che sicuramente hanno contribuito ad ispirarlo nella sua splendida produzione artistica.

       

Circondato da amici. Questa è l’impressione, guardando la folla riunita davanti alla Villa.

E un amico prende la parola per parlare dell’evento, Sandro Zeno. Le sue parole sono toccanti. Ricorda infatti che poco distante sono avvenute in un passato che sembra lontanissimo, contro nemici che ora non consideriamo più come tali, battaglie sanguinose, come quella di Solferino, di San Martino, di Custoza. Battaglie in cui uomini si sono scontrati contro altri uomini. E la mostra di Hans parla di uomini. Parla di quello che unisce o divide le persone, parla di uguaglianza e di diversità. Una mostra che è un vero messaggio di pace, di tolleranza, di superamento delle proprie barriere personali, di ostacoli più grandi.

             

Ero arrivata in anticipo e avevo già sbirciato prima dell’inaugurazione tra le sculture posizionate all’esterno della villa, e anche tra le tele appese alle pareti dei saloni. Avevo anche già letto i titoli delle opere, ma dopo la presentazione ho riguardato tutto con occhi nuovi, animata dalla consapevolezza di una chiave di lettura diversa. E allora mi sono accorta di come ogni opera parlasse di un sentimento, buono o meno buono, di quanto fosse fondamentale la scelta di un colore per un quadro o di un determinato materiale per le sculture. Ho visto figure “distratte” dai cellulari, proprio come nel mondo reale, ho visto scale che portano a successi effimeri, ho visto la gelosia, la riconciliazione, la forza di un genitore single, l’amore di Giulietta e Romeo, ho visto le tre grazie…che si scattavano un selfie!

                   

E mentre mi lasciavo trasportare dai colori, la splendida musica di Marco Pasetto è stata un veicolo per scivolare tra le opere  e per ripercorrere questo viaggio “Tra gli uomini”, tra gli aspetti della loro vita.

 

Lo stesso pomeriggio è stato inaugurato il nuovo caffè letterario, nelle stanze site al piano terra, un ambiente gradevole che sicuramente sarà molto frequentato in futuro: l’assessore alla cutura Eleonora Principe, infatti, ha ricordato che il progetto dell’amministrazione è di far “vivere” la Villa Venier non solo per le rassegne estive, ma per tutto l’anno. Questa mostra è solo l’inizio.

                   

Ricordiamo quanto il Sindaco Fabrizio Bertolaso ha detto: “L’apertura del caffè letterario è un grande traguardo per il Comune di Sommacampagna e la sua comunità. Villa Venier può finalmente dirsi uno spazio culturale completo, vantando un servizio a supporto delle attività qui presenti, garantendo un rispetto dell’edificio storico. Si completa il lavoro di assegnazione degli spazi che ci eravamo preposti come Amministrazione.”

Villa Venier, infatti, da qualche anno è oggetto di un sistematico progetto di ristrutturazione, di valorizzazione degli spazi interni, permettendo una progressiva apertura al pubblico per diverse iniziative: mostre d’arte, di fotografia, l’apertura dell’Archivio Storico Comunale, l’uso delle sale per la celebrazione dei matrimoni civili. “Nei prossimi mesi partirà il cantiere per il restauro delle barchesse: la realizzazione della nuova biblioteca comunale sarà la prossima meta da raggiungere”, aveva riferito il sindaco.

                    

Ora il Caffè Venier sarà di supporto ai fruitori del parco e dei numerosi utenti delle attività, dei corsi dell’Università del Tempo Libero e delle numerose manifestazioni.

Due parole su hansARTig: L’artista, originario della cittadina tedesca di Tübingen, con una formazione accademica nell’ambito della scultura, pittura e grafica, completata da un percorso di studi sulla pedagogia legata all’arte e sull’arte come terapia, da qualche anno si è trasferito a Custoza, dove ha portato la sua arte e dove continua a dar vita a nuove opere. Il suo nome è conosciuto a livello internazionale: ha esposto in tutta la Germania, in Argentina, in Spagna, Polonia, Russia, Finlandia, arrivando anche in Italia ed ottenendo prestigiosi riconoscimenti.

La mostra sarà visitabile sino al 17 novembre, tutti i giorni, dalle ore 10 alle ore 20, ad ingresso libero. Visite guidate alla mostra, saranno martedì 15 ottobre e martedì 5 novembre alle ore 18, domenica 17 novembre alle ore 16.

Il prossimo evento in programma a Villa Venier, sarà una conferenza “Sul significato dell’arte moderna”, che si terrà presso la mostra domenica 3 novembre alle ore 10.30.

CR

Per informazioni: Ufficio Cultura – Comune di Sommacampagna – Tel. 045/8971356 ufficio.cultura@comune.sommacampagna.vr.it ; Ufficio Affari Generali – Tel. 045/8971324 – affari.generali@comune.sommacampagna.vr.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui