Commercianti e turismo in profonda sofferenza a Verona: aiuti nel decreto agosto.

«Un giusto riconoscimento alla sofferenza profonda della nostra città e delle sue attività commerciali». Commenta così la presidente della commissione ambiente e territorio della Camera dei deputati Alessia Rotta per le misure per il turismo e che riguarderanno anche la città di Verona. Diverse sono le misure contenute nel decreto. «Verona è tra le città d’arte che riceveranno speciali risorse a fondo perduto. Nel decreto agosto, – afferma Alessia Rotta – per fronteggiare il sensibile calo e la conseguente grave perdita di indotto delle mete italiane del turismo straniero, sono assegnati speciali benefit a 29 città italiane. Venezia al primo posto con un rapporto presenze turistiche straniere rispetto ai residenti pari al 42,6 per cento, Verona è al nono posto con un rapporto di 6,4. Inclusa anche Padova tra le venete. Nella sostanza si tratta di un contributo a fondo perduto per le attività commerciali aperte al pubblico nei centri storici, per i taxi e gli Ncc dei Comuni capoluogo di provincia o di città metropolitane che, rispettivamente, hanno registrato presenze turistiche straniere in numero pari a tre volte e una volta superiore a quello dei residenti».
Scendendo più nel particolare delle misure previste, la deputata veronese Alessia Rotta spiega: «Possono ricevere il contributo le attività che, al mese di giugno 2020, hanno avuto fatturato e corrispettivi inferiori ad un terzo di quanto registrato nel giugno 2019. Non è l’unica misura prevista per il sostegno all’impresa turistica e al sistema ad esso correlato. La Tosap, ovvero la tassa per i plateatici, la cui esenzione inizialmente era prevista fino al 31 ottobre verrà protratta fino al 31 dicembre per agevolare il lavoro all’aperto di bar e ristoranti. Il fondo per i comuni privati degli introiti della tassa di soggiorno aumenta di 300 milioni».
Sempre a riguardo delle imprese turistiche, prosegue quindi la deputata dem Alessia Rotta, «sono previsti sgravi contributivi per nuove assunzioni e per chi riapre, la proroga della cassa integrazione fino a dicembre e 1.000 euro per i lavoratori autonomi e per i lavoratori stagionali del turismo. Decuplicato anche il fondo destinato agenzie di viaggio, esteso a guide e accompagnatori turistici: l’importo arriva a cubare 265 milioni di euro. Le rate dei mutui sono sospese fino al 31 marzo 2021, così come per il settore turistico è prevista l’esenzione della seconda rata dell’Imu».

L C

Fonti: https://www.veronasera.it/politica/verona-turismo-decreto-agosto-governo-aiuti-10-agosto-2020.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui