A Bussolengo aperto un centro per le vaccinazioni anti-Covid e proiezioni di tempi lunghissimi

Martedì 16 febbraio è stato aperto il centro per le vaccinazioni anti-Covid alla ex bocciofila di Bussolengo. Lo spazio è stato attrezzato a tempo di record in 5 giorni dal Comune di Bussolengo e Ulss.
«Oggi abbiamo aperto il terzo centro provinciale per le vaccinazioni dopo Verona e Legnago – afferma Denise Signorelli, direttore sanitario – . Martedì saranno 400 i cittadini del 1941 ad essere vaccinati, da mercoledì quasi raddoppieremo arrivando a 600 con una potenzialità anche doppia fino a 800. Arriveremo a vaccinare 2 mila persone al giorno in tutta la provincia».
«Un avvio, in surplace, filato via liscio nello stabile dell’ex bocciodromo. – continua il dg Pietro Girardi – Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla buona riuscita dell’esordio di questo Punto vaccinale. E mercoledì si inizia a San Bonifacio».
«Dopo l’anno 1941, si passerà al 40 e al 39. Certo che, se non aumentano i vaccini disponibili, la proiezione è veramente di tempi lunghissimi mentre servirebbe esattamente il contrario per avere un’immunizzazione apprezzabile. Con queste cifre non si va da nessuna parte. E investire risorse per allestire dei grandi centri sembra addirittura uno spreco viste le poche dosi a disposizione. «Per questo – sottolinea il sindaco di Villafranca Dall’Oca – al momento non è stato ancora chiesto l’uso del palazzetto. Noi siamo pronti».
E nel frattempo da Venezia il presidente regionale veneto Luca Zaia, che ha aperto la strada al reperimento di vaccini sul mercato libero, fa sapere che sono 27 milioni le dosi potenzialmente disponibili. «L’Aifa ha girato la nostra richiesta al commissario Arcuri. Adesso la palla è nelle sue mani. E’ vero che lo Stato non può acquisire vaccini fuori dall’ombrello europeo ma le Regioni sì. Potrebbero farlo loro e dividere i vaccini sul territorio nazionale. Tanto per dire che non c’è alcuna voglia di prevaricare e le accuse etiche del più forte che prevale sul più debole le rimando a chi va in giro a dire queste sciocchezze».

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7901

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui