A Verona raggiunti i 200 mila vaccini e si cerca di perfezionare le prenotazioni soprattutto per i disabili

Giovedì 8 aprile 2021 è stato tagliato il traguardo di 200 mila vaccini in Provincia di Verona mentre sul fronte dei contagi, aumentano i ricoverati all’ospedale Magalini di Villafranca di Verona.
«Questo grazie alla sinergia tra Ulss, medici di medicina generale e volontariato – afferma il direttore generale Ulss 9 Pietro Girardi -. Abbiamo aperto sempre più punti vaccini per essere più vicini alle persone. Dalla prossima settimana, grazie ai medici curanti, arriveremo al grande traguardo di raggiungere le singole abitazioni per chi non può recarsi ai centri vaccinali. Invito tutti a controllare il sito per capire di giorno in giorno cosa siamo in grado di aprire a causa dell’assenza di vaccini. E il vincolo di questa settimana e lo sarà anche per la prossima. Riusciamo a farne solo 5500 al giorno tra prime e seconde dosi, comprese quelle che somministreranno i medici di medicina generale».
Riguardo alle problematiche avute dai diversi utenti fragili che non sono riusciti a prenotarsi, il direttore Girardi specifica: «Stiamo cercando di perfezionare le prenotazioni nella piattaforma aggiungendo le persone con disabilità che non erano contemplate per colpa dei certificati vecchi. Se non siete stati riconosciuti come disabili e a prenotarvi questo è il motivo. Sarete inseriti dalla prossima. Così daremo la giusta priorità a chi non ha potuto prenotarsi e fa parte delle categorie fragili».
A tal fine e di particolare importanza è la collaborazione con i sindaci comunali che resta molto calda. «E partita la campagna di sensibilizzazione delle amministrazioni locali per andare a cercare chi non è stato vaccinato tra gli ultra ottantenni (il 77% lo ha fatto) affinché tutti vengano vaccinati».

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=8002

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui