A Villafranca 128 borse di studio ai ragazzi più meritevoli.

Purtroppo a causa della pandemia Covid-19 è stato necessario prorogare molti eventi e manifestazioni, perfino il rinvio della cerimonia di consegna delle Borse di Studio ai ragazzi più meritevoli. Così è stata proposta dal Comune di Villafranca di Verona proprio dentro al Castello ed è stata sicuramente la manifestazione più riuscita da quando è stato istituito questo appuntamento con l’esposizione del grande bandierone tricolore, che già aveva fatto la sua bella presenza in occasione della presentazione dell’anno scolastico. In passerella, preannunciati da Massimo Coserini, sono andati 38 studenti delle Superiori, 8 neolaureati e 2 neolaureati con tesi su Villafranca. Oltretutto, dando continuità alla novità dello scorso anno, è stato consegnato un attestato di merito a 81 studenti di scuola secondaria di 1° grado. Le borse di studio sono state finanziate grazie a fondi comunali e con la partecipazione di alcuni sponsor.

Il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca, intervenuto con assessori e consiglieri, ha dato il benvenuto ai giovani premiati e si è complimentato per i risultati raggiunti. Quest’anno la cerimonia è stata nobilitata dalla presenza di un ospite d’eccezione, il presidente del Parlamento della legalità internazionale Nicolò Mannino, che ha anteceduto la consegna delle borse di studio con un discorso accorato rivolgendosi ai giovani: un grande messaggio di speranza e di impegno rievocando le figure dei due grandi magistrati, Falcone e Borsellino.
«Un grande evento propiziato dal lavoro svolto dall’ufficio scuola del Comune di Villafranca di Verona – commenta l’assessore Anna Lisa Tiberio -. Un momento che spronerà molti giovani ad impegnarsi ancora di più negli studi per conseguire risultati adeguati alle loro attitudini. Impegno, costanza, motivazione, passione, senso critico e competenza si tradurranno in una cittadinanza attiva e responsabile dei ragazzi che guarderanno al futuro con gli occhi della speranza. Villafranca di Verona ha vissuto una delle sue pagine più belle. Quando si celebra la meritocrazia con al centro i nostri giovani si sostengono i veri valori costituzionali. Un momento importante per tutta la Comunità villafranchese».

Presente anche il mondo del sociale con il Portavoce regionale dell’Ente del Terzo Settore ANAS Veneto Francesco Bitto associazione alla quale pochi giorni prima era stato conferito un riconoscimento proprio dalla rete cittadinanza e costituzione.

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7529

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui