Campagna anti-Covid a Verona, vaccinazioni a domicilio e a scalare per i più giovani.

Per velocizzare il più possibile la campagna anti-Covid, venerdì 23 aprile è stato dedicato alle vaccinazioni a domicilio e questo ha rappresentato una tappa molto importante. «Voglio esprimere un particolare ringraziamento ai 489 medici di medicina generale che hanno aderito al Vax day, recandosi presso il domicilio dei propri assistiti per somministrare la vaccinazione covid-19 – afferma il direttore generale dell’Ulss 9 Pietro Girardi – . Una percentuale di adesioni considerevole, che concorre ad immunizzare una fascia di popolazione che per varie ragioni è impossibilitata a lasciare il proprio domicilio per raggiungere i centri vaccinali. Una sinergia importante tra le varie componenti del Servizio Sanitario Regionale che ancora una volta hanno saputo trovare la giusta collaborazione per adempiere al proprio mandato assistenziale».
La Regione Veneto sempre venerdì ha divulgato la tabella di marcia che sarà aggiornata ogni due settimane in base alle disponibilità di dosi. Archiviata virtualmente la messa in pratica ultra ottantenni, si apre la prospettiva di vaccinazione per le altre fasce più giovani. Si è entrati nel vivo con altre due categorie: i settantenni e i fragili. Questi ultimi, secondo il piano, riceveranno la prima dose entro il 9 maggio. Ciò consentirà di aprire le vaccinazioni, dal 3 maggio al 6 giugno, a chi ha un’età dai 69 ai 60 anni. A fine maggio e fino ai primi di luglio toccherà alla fascia d’età 59-50, dal 7 luglio all’8 agosto alla fascia 49-40 , da inizio agosto a inizio settembre alla fascia 39-30 anni, tra fine agosto e inizio ottobre alla fascia 29-20, dal 27 settembre al 17 ottobre alla fascia 19-16 anni.

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=8038

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui