Comune, associazioni e volontari fanno spesa a domicilio per anziani e disabili.

Per sostenere il fabbisogno di anziani o disabili, soli privi di relazioni familiari attivabili, in questo periodo di emergenza sanitaria è stato attuato un’approvvigionamento settimanale dei generi alimentari. E’ l’obiettivo del progetto “Supporto alla domiciliarietà per esigenze primarie durante l’emergenza Coronavirus” che l’Amministrazione comunale di Villafranca di Verona ha approvato in collaborazione con il Consorzio “Sol.Co. Verona” e la Cooperativa “Gradiente “.

Il servizio di spesa domiciliare è rivolto a soggetti residenti come anziani soli, privi di rete familiare o con rete familiare non attivabile, e i disabili privi di rete familiare attivabile. Sarà operativo dai prossimi giorni e verrà pubblicizzato tramite sito web istituzionale, sociale e app comunale.

Un operatore professionale si recherà direttamente a domicilio dal richiedente per comprendere al meglio le sue specifiche esigenze e poter così compilare assieme, mediante accesso al sito web del supermercato scelto, una lista di prodotti alimentari il più possibile somigliante a quello abituale. Una volta stabilite le preferenze si procederà a stilare la lista della spesa che passerà ad un volontario, il quale provvederà ad effettuare personalmente l’approvvigionamento. Acquistata la merce l’Operatore domiciliare provvederà a consegnarla in mano al richiedente.

«Le restrizioni mettono in particolare difficoltà le fasce della nostra comunità più vulnerabili: anziani soli, cittadini privi di relazione familiare, disabili o anche quelle persone che sono impossibilitate a muoversi in ragione di problematiche sanitarie – afferma l’assessore Nicola Terilli -. Il nostro servizio di consegna spesa a domicilio fa leva sulla rete tra Operatori professionali, Amministrazione comunale ed Associazioni di Volontariato del territorio villafranchese. Tale servizio è gratuito e non intende sostituirsi alle reti informali già attive sul territorio come, ad esempio, realtà del volontariato, vicinato o parentado che già operano a questo proposito. Oltre 35 volontari che oggi hanno già dato la disponibilità a dedicare il proprio tempo libero al servizio di concittadini più in difficoltà. Le porte ai nuovi volontari che volessero darci una mano sono spalancate».
Per informazioni e candidature di volontariato mandare un messaggio SMS o un whatsapp al n. 331.1883138 con i riferimenti personali e disponibilità.
Per informazioni sul servizio o per richieste di attivazione invece chiamare il n. 331.1883138.
«Con questo progetto abbiamo voluto dare una risposta ai bisogni pratici e anche di supporto psicologico nell’affrontare questa emergenza – afferma Il sindaco Roberto Dall’Oca -. Ringrazio tutti i cittadini e le associazioni che hanno dato la loro disponibilità a supporto in un momento di difficoltà. Li contatteremo dopo l’approvazione in Consiglio Comunale del Regolamento per la “cittadinanza attiva».
Sul territorio si stanno anche attivando altre attività commerciali locali disponibili a portare a domicilio generi alimentari. Fare rete con queste iniziative può essere utile a fornire un sempre migliore servizio al cittadino.

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7341

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui