Covid-19: dai dati dell’Ulss 9 a Verona 8 Comuni privi di contagi positivi.

Nella Provincia di Verona la situazione epidemiologica Covid-19 aggiornata alla mattinata di sabato 20 febbraio, vede 8 Comuni privi di persone positive al virus o in isolamento: Concamarise, Ferrara di Monte Baldo, Palù, Erbezzo, Pressana, Sant’Anna d’Alfaedo, San Pietro di Morubio e Velo Veronese. A questi si aggiungono quei territori che, pur non avendo casi accertati, hanno alcune persone in quarantena. Si tratta di Bevilacqua, Trevenzuolo e Bosco Chiesanuova.
Tutto ciò emerge dai dati dell’Ulss 9 Scaligera per le amministrazioni comunali, dai quali è possibile inoltre appurare che il rapporto di casi ogni mille abitanti della provincia veronese è di 1,69. Viene anche specificato nelle note del report che «non sono riportati i casi (nè come sintesi nè come dettaglio) con data fine sorveglianza passata, nemmeno se positivi, nemmeno se ospiti di casa di riposo o ricoverati. Quindi fino a quando il report complessivo regionale li conteggerà non si potrà avere una quadratura perfetta».
Infatti nella tabella sono incluse tutte le persone «in isolamento (data fine isolamento non passata) che sono momentaneamente in stato di sorveglianza “Attiva” o “Da definire”», i «casi in sorveglianza “Non necessaria”, “Passiva”, “Ricoverato” ed “Auto-monitoraggio”, solo se ricoverati e/o ospiti di case di riposo» e infine «le persone “positive” senza data di fine sorveglianza in stato “Da definire” (perché ancora in attesa di indagine epidemiologica)». Oltretutto tra i “contatti con sospetti” sono inclusi anche quelli scolastici.
Quando è il 20 febbraio risultano perciò 2750 (+20 rispetto a venerdì) casi complessivi nell’area veronese, di cui 1630 accertati come positivi.
Mettendo in analisi solo i dati relativi alle persone in isolamento, si contano 6 viaggiatori, 926 classificate come “contatti stretti”, 4 come “caso sospetto” e 184 come “contatto con sospetti”.
Invece tra i positivi accertati, 125 sono i ricoverati, 20 sono ospiti di case di riposo o strutture residenziali, 93 sono indicati come positivi non reperibili e 125 relativi ad indagine epidemiologica.
Nel Comune di Verona risultano esserci complessivamente 747 casi di cui 445 positivi, con un rapporto di 1,71 ogni mille abitanti.
Mettendo da parte il capoluogo scaligero, a far registrare i dati più alti di casi complessivi e accertati sono spesso i Comuni che vantano un numero maggiore di abitanti, come Villafranca di Verona (135 totali di cui 84 accertati), San Giovanni Lupatoto (92 totali di cui 55 accertati), Negrar (90 totali di cui 47 accertati), San Bonifacio (58 totali di cui 47 accertati), Legnago (65 totali di cui 36 accertati), e Bussolengo (56 totali di cui 33 accertati).
Anche in comuni meno popolati sono stati però annoverati numeri importati, è il caso di Valeggio sul Mincio (86 totali di cui 46 accertati), Bardolino (52 totali di cui 40 accertati) e Peschiera del Garda (80 totali di cui 33 accertati).
Perciò sono da tenere in considerazione anche il rapporto di casi ogni mille abitanti, per comprendere al meglio la situazione.
Il dato più alto lo fatto segnare San Zeno di Montagna (5,65), seguito da Bardolino (5,57), Castagnaro (5,47), Pastrengo (5,07), Cazzano di Tramigna (4,03) ed Erbè (3,68).

L C

Fonti: https://www.veronasera.it/attualita/comuni-provincia-verona-dati-covid19-positivi-casi-20-febbraio-2021.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui