Covid-19: per prevenzione tamponi ai viaggiatori provenienti da diversi paesi esteri.

Per prevenire le diverse nuove positività da Covid-19 dal giorno di ferragosto saranno attivi al Centro Polifunzionale di Bussolengo in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, all’Ospedale di Borgo Trento e presso gli ospedali Fracastoro di San Bonifacio e Mater Salutis di Legnago ambulatori ad accesso diretto senza l’obbligo di prenotazione per l’effettuazione dei tamponi ai viaggiatori di ritorno dai Paesi oggetto dell’Ordinanza regionale firmata dal Presidente della Regione Veneto Luca Zaia e in vigore sino al 6 settembre, e cioè Croazia, Grecia, Spagna e Malta. Gli ambulatori sono quelli attualmente in servizio, con orario 7 – 13. Sarà inoltre attivo all’aeroporto Valerio Catullo di Villafranca di Verona un analogo servizio per chi atterra dai medesimi Paesi. Anche l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona ha attivato un ambulatorio presso l’Ospedale Borgo Trento Padiglione 10, dalle ore 7 alle 13, con accesso dall’esterno di fronte al Padiglione 21.
«I cittadini interessati – afferma il direttore generale dell’Ulss 20 di Verona Pietro Girardi – devono presentarsi muniti di mascherina chirurgica e tessera sanitaria e non devono presentare febbre e sintomi respiratori. Si chiede a tutti di rispettare le indicazioni dell’operatore, aspettando il proprio turno e osservando le distanze di sicurezza».
Alla luce delle nuove disposizioni relative ai cittadini che probengono dai suddetti Paesi, è stata predisposta una pagina informativa e un modulo on-line accessibile dalla homepage del sito aziendale della Scaligera: www.aulss9.veneto.it (banner: «Arrivi da Croazia Grecia Malta Spagna…»). Qualora il cittadino scelga di non avvalersi di questa opportunità, ha comunque l’obbligo di effettuare la comunicazione del suo ingresso in Veneto attraverso questo modulo e di avviare un isolamento domiciliare in attesa di essere contattato dal Dipartimento di Prevenzione per la programmazione del tampone. Per ulteriori informazioni i cittadini possono contattare: 800936666 (per chi chiama dall’Italia, dal lunedì al venerdì ore 9 – 16; sabato ore 9 – 13), +390458073393 (per chi chiama dall’estero, dal lunedì al Venerdì 9- 16). Si può anche utilizzare la mail: rientro@aulss9.veneto.it
L’ordinanza regionale giro di vite sui locali del divertimento prevede che il numero massimo di persone che possono entrare non sia superiore al 50% della capienza massima normalmente autorizzata. Prevede, inoltre, l’obbligo di indossare sempre la mascherina all’interno del locale, compreso durante il ballo, ammesso, va ricordato, solo in presenza di piste all’aperto.
È prevista, poi, è la chiusura immediata del locale, senza alcun rimando ad ulteriori pratiche amministrative, se viene accertato dagli organi di vigilanza il mancato rispetto delle norme fissate dall’ordinanza stessa.

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7590

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui