Iniziano saldi e sconti con un occhio all’autunno.

A Villafranca di Verona a partire dal mese di agosto sono partiti i saldi, un’occasione per i commercianti di riattivarsi, prendere un po’ di ossigeno e soprattutto per i clienti di tornare ad acquistare a prezzi stracciati. Villafranca, del resto, è una cittadina a forte vocazione commerciale, come aveva dimostrato la grande manifestazione nel bel mezzo della pandemia Covid-19 tra i commercianti il primo maggio.
«La prima settimana dopo il lockdown c’è stato un buon afflusso perché tanta gente non vedeva l’ora dopo settimane di chiusura senza acquisti – dichiara Feliciano Meniconi presidente di Villafranca Shopping – . Poi tutto ha rallentato, con buoni giorni e tanti altri senza vedere un cliente. Ora con i saldi qualcosa si è mosso ma, naturalmente, se si fanno paragoni con lo storico venduto del periodo non c’è confronto rispetto agli anni passati. E senza dimenticare che già nel pre Covid il settore era in sofferenza. Tra l’altro bisogna tener conto anche di due fattori. Un negozio non è come un bar che infatti hanno ripreso subito a pieno ritmo sfruttando tutte le agevolazioni sui plateatici. Ed avendo permesso lo svolgimento delle vendite promozionali nei trenta giorni antecedenti alle vendite di fine stagione l’effetto saldi è stato ulteriormente indebolito».
Secondo Meniconi il vero banco di prova della situazione si avrà in autunno: «Quando finiranno casse integrazioni, ci saranno da pagare tasse e mutui allora ci sarà il vero banco di prova. Fino ad oggi a Villafranca non c’è stata la moria di negozi registrata altrove, anche perché la nostra è una clientela tradizionale non legata ai flussi turistici. Da settembre speriamo che le cose non peggiorino».

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7574

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui