Manca poco all’avvio dell’anno scolastico: A Villafranca sopralluogo Ulss per i nuovi spazi educativi

Manca poco all’inizio dell’anno scolastico 2020-2021 e anche Villafranca di Verona vuole farsi trovare preparata in pieno sul comparto educativo. Come sempre farà la differenza l’impegno e la volontà di chi opera a livello locale nel permettere che si possa ripartire con tutte le normative nazionali anticovid. Per questo da settimane il sindaco di Villafranca Roberto Dall’Oca e l’assessore all’istruzione Anna Lisa Tiberio stanno monitorando con grande meticolosità tutti gli aspetti organizzativi per garantire un avvio di anno scolastico di qualità, in stretta collaborazione con tutto il personale comunale e ministeriale tra cui i Dirigenti scolastici che stanno dando concretezza alle Linee guida con scelte costruttive che tengono conto di tutte le istanze territoriali. «E’ stato fatto un lavoro enorme – sottolinea il primo cittadino Dall’Oca – per reperire gli spazi e renderli accessibili secondo le esigenze di operatori e studenti. Abbiamo fatto anche i sopralluoghi con l’Ulss per avere il via libera all’utilizzo dei nuovi spazi e direi che per quanto riguarda la scuola dell’obbligo stiamo arrivando a centrare l’obiettivo. Tutti in base alle diverse competenze si stanno adoperando per utilizzare al meglio le risorse disponibili».
Anche l’assessore Anna Lisa Tiberio fa il punto della situazione sul territorio Villafranchese.
Servizio di ristorazione e mensa scolastica – «Dal colloquio avuto di recente con il responsabile della ditta che è assegnataria della fornitura dei pasti nelle scuole e durante l’attività educativa pomeridiana nei quattro plessi in cui si attua, è indispensabile adottare il sistema della monoporzione. Gli alunni rimangono al proprio banco, dopo aver operato la sanificazione da parte del personale della ditta, e lo stesso personale con i carrelli e con un vassoio monouso serve il pasto nei contenitori previsti al banco. Gli alunni dovranno portare una propria borraccia identificabile con il proprio nome, fornendosi di acqua in maniera autonoma. Alla fine del pasto il personale della scuola o della cooperativa che segue l’attività educativa provvederà alla seconda sanificazione. Il servizio di ristorazione inizierà, causa le elezioni da effettuare nella terza domenica di settembre, il giorno 28 settembre 2020 (lunedì)».
Orario scolastico – «L’orario scolastico varia da plesso a plesso, come tutti gli anni precedenti. I trasporti sono tarati sugli orari adottati. Alcuni plessi iniziano le lezioni alle ore 8 e altri alle ore 8.15. Il sindaco ha intenzione di emanare un’ordinanza in cui viene imposto alle scuole di aprire i cancelli e l’entrata di tutti i plessi mezz’ora prima dell’inizio delle lezioni, al fine di evitare gli assembramenti di persone che si sono riscontrati gli altri anni. Un alunno arriva a scuola e va direttamente nell’aula assegnata, senza sostare negli spazi antistanti il plesso o nei cortili della scuola».
Servizio di trasporto. «Le ditte incaricate sono già state avvisate dell’inizio dell’anno scolastico e provvederanno il primo giorno di scuola ad effettuare il servizio di trasporto di ritorno da scuola alle abitazioni, come è consuetudine ormai da anni».
Spazi scolastici – «Nella maggior parte dei casi sono già stati identificati, anche con lo sdoppiamento delle classi con la riduzione di banchi e del numero di alunni presenti in classe. Vi sono ancora dei plessi in cui si sta lavorando per reperire ulteriori spazi. I colleghi dell’Ufficio Tecnico (in particolare l’Ufficio Patrimonio) sono giornalmente impegnati per rendere disponibili tali spazi, con accorgimenti, permessi, rilievi, misurazioni. E’ un lavoro impegnativo e costante al fine di ottemperare quanto previsto dalla norma. E’ una situazione in evoluzione. Alcune aule sono in fase di sistemazione».

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7592

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui