Piano di vaccinazione anti Covid-19 nella provincia di Verona.

Operando in correlazione con i Centri di Vaccinazione della Popolazione di Verona e Legnago, il Direttore Generale dell’Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, insieme a Flavio Pasini, Presidente del Comitato dei Sindaci del Distretto 3, al Sindaco di Verona Federico Sboarina allo stesso tempo anche Presidente del Comitato dei Sindaci dei Distretti 1 e 2, con il Presidente della Provincia di Verona Manuel Scalzotto, hanno illustrato domenica 14 febbraio le novità sul piano di vaccinazione anti Covid-19 nella provincia di Verona.
A fronte di all’incirca 80mila vaccinazioni effettuate finora nell’ambito territoriale della provincia veronese, il Direttore Generale dell’Ulss 9 Girardi ha proclamato «una decisa accelerazione nei prossimi giorni, fino ad arrivare a circa 10 mila vaccini al giorno». Un obiettivo che, secondo quanto riportato da una nota dell’Ulss 9, sarebbe «raggiungibile grazie all’aumento del numero di Centri di Vaccinazione della Popolazione allestiti in provincia, nonché all’inizio delle vaccinazioni da parte dei medici di medicina generale e all’interno delle aziende». Altra novità annunciata da dg dell’Ulss 9 Scaligera Pietro Girardi, è stata «l’avvio della terapia con anticorpi monoclonali per il trattamento dei pazienti covid positivi, che inizierà dalla prossima settimana, grazie alla collaborazione con i medici di base».
Il sindaco di Verona Federico Sboarina, ravvisando l’elevata affluenza di persone al centro vaccinazioni della Fiera dove in poco più di due ore sono state somministrate quasi 500 dosi, ha confermato la «piena disponibilità dell’amministrazione comunale ad ampliare il Centro di Vaccinazione della Popolazione della Fiera, nonché ad individuare ulteriori sedi per potenziare il servizio, anche di concerto con l’esercito che ha dato disponibilità sia di spazi sia di personale e per questo ringrazio il Generale Massimo Scala». Per quanto riguarda le nuove restrizioni in vigore da domani, Sboarina ha chiesto la massima responsabilità da parte dei cittadini e ha garantito «controlli rigorosi, soprattutto all’ingresso in città».
Appello al senso di responsabilità condiviso anche dal presidente della Provincia Manuel Scalzotto, il quale ha ringraziato tutti coloro che sono impegnati nel funzionamento della “macchina” dei vaccini, dal personale sanitario ai volontari, fino ai sindaci: «Rivolgo a loro il mio ringraziamento personale e mi complimento per l’impegno profuso in questa importante partita».

L C

Fonti: https://www.veronasera.it/attualita/vaccini-verona-girardi-sboarina-anticorpi-monoclonali-14-marzo-2021.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui