Il Bentegodi , uno stadio accessibile a tutti: arrivano i seggiolini per ospitare chi è in carrozzina.

Finalmente anche le persone in sedia a rotelle o con ridotta mobilità, da questa stagione sportiva in avanti, potranno assistere alle partite “in casa” dell’Hellas Verona sedute su comodi seggiolini.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra Amministrazione, volontari e società di calcio, e permetterà allo stadio Bentegodi di posizionare fino a 16 seggiolini rimovibili, realizzati ad hoc. È stata destinata un’area apposita allestita nel settore parterre dello stadio, con entrata dalla porta 14 e da qui sarà possibile vedere la partita senza alcun problema di sicurezza, anche a chi è in carrozzina. L’assessore allo Sport Filippo Rando, per celebrare questo momento di inclusione,  in occasione della partita di domenica scorsa fra Hellas Verona ed Udinese, ha consegnato una targa, quale ringraziamento rivolto a coloro che hanno reso possibile questa iniziativa volta all’abbattimento delle barriere.

“Lo sport è gioia e condivisione – ha affermato l’assessore Rando – e questa iniziativa celebra al meglio questi grandi valori. La nostra idea è che tutte le persone devono poter stare sedute, una affianco all’altra, per guardare la partita e fare il tifo. Come amministrazione abbiamo seguito l’intero iter che ha reso possibile questo progetto che, però, non potrebbe essere realizzato senza l’impegno della società di calcio e dei volontari. Andare allo stadio adesso è più bello perché so che tutti quelli che lo desiderano possono fare il tifo per la propria squadra del cuore”.

Coloro che fossero interessati a vedere la partita dell’Hellas Verona dalle parterre, con entrata da porta 14, può inviare una mail a ezzelinobressan@libero.it.

Oltre che per la persona disabile è previsto un posto per l’accompagnatore.

(Fonte: https://veronasettegiorni.it/attualita/al-bentegodi-arrivano-i-seggiolini-per-chi-e-in-carrozzina/)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui