Sabato carnevalesco a Villafranca: tra mascherine al pomeriggio e sfilata in notturna.

Sabato 22 febbraio di grande festa a Villafranca di Verona con il Carnevale, dalle 14 c’è la festa organizzata in piazza Castello dedicata ai bambini e alle maschere. «Il Carnevale è la festa di tutti ma soprattutto dei più piccoli e delle famiglie – spiega l’assessore Luca Zamperini – e per questo aspettiamo tanti bambini in costume per divertirsi insieme alle maschere locali».

Le mascherine si daranno dunque appuntamento nella piazza antecedente il Castello per il pomeriggio dove il Comune ha come sempre organizzato un bel programma di animazione con maghi, truccabimbi e saranno distribuite caramelle. Alla fine per la loro soddisfazione saranno premiate le mascherine più belle scelte dalla giuria. Eventualmente in caso di maltempo, ci sarà la possibilità di ripararsi nella tensostruttura allestita appositamente in piazza Castello.Verso sera dalle 19.30 le strade castellane accoglieranno la festosa e variopinta 21ª sfilata in notturna organizzata dal Comune in collaborazione col Circolo dei Folli.

IL PERCORSO. Quest’anno è stato scelto di tornare in via Angelo Messedaglia per una serie di motivi. «Innanzitutto per la viabilità visto che via Perugia è chiusa per lavori e liberando via Bixio si crea meno caos – spiega l’assessore Luca Zamperini – ma anche perché c’era il desiderio di riprendere l’alternanza e accontentare anche le attività di questa parte della città». Il raduno dei carri sarà in via Trieste. Il lungo serpentone imboccherà poi via Messedaglia, via Cantore e corso Vittorio Emanuele fino a piazza Castello dove è posizionato il palco della giuria.

La sfilata in notturna sarà guidata dal Papà del Gnoco. Al via tanti gruppi folkloristici e 22 carri, compresi quelli dei nostri gruppi del Sasso di Rosegaferro, Cappello-Pozzomoretto e Alpo che sono tra i più belli della provincia. «Il nostro è uno degli appuntamenti più amati in provincia e i gruppi vengono molto volentieri a Villafranca perché lo scenario è unico – sottolinea l’assessore -. Ripeteremo il format dello scorso anno in modo da finire a un’ora accettabile e permettere così alle famiglie di godersi lo spettacolo completo».
Appena dopo l’ultimo carro in sfilata, per riportare il paese all’ordine e al decoro, ci saranno come sempre mezzi e operatori Amia del presidente Buno Tacchella.

L C

Fonti: http://www.targetnotizie.it/articolo.php?id=7296

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui