Uno spettacolo per raccontare la dislessia in chiave ironica, ci pensa l’AID Verona

Lo spettacolo teatrale si intitola "Ci ho le sillabe girate", dramma dislessico per giovani attori

La Sezione provinciale AID di Verona dal 7 al 13 ottobre 2019 partecipa alla quarta edizione della Settimana Nazionale della Dislessia, in concomitanza con la European Dyslexia Awareness Week, promossa dalla European Dyslexia Association (EDA), che prevede un articolato programma di eventi di informazione e sensibilizzazione sul tema dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Il tema di quest’anno è: “Diversi e Uguali: promuoviamo l’equità”, ovvero dare a tutti le stesse possibilità per raggiungere la propria meta, utilizzando gli strumenti e le strategie più funzionali, in base alle proprie specifiche caratteristiche. 

Lo spettacolo teatrale si intitola “Ci ho le sillabe girate“, dramma dislessico per giovani attori, che racconta con ironia e leggerezza le situazioni che ogni ragazzo con DSA vive sulla propria pelle ogni giorno, grazie anche al contributo di attori dislessici.

Il progetto, è nato al Teatro Officina di Milano, e comunica con il linguaggio teatrale cos’è la dislessia e cosa provano i ragazzi dislessici in modo divertente e brillante.

Trama: Quattro ragazzi universitari condividono un appartamento adiacente a quello di tre giovani indiane. Essi decidono di preparare per le vicine qualcosa di accattivante: polpette. Ma loro sono 4, le ragazze 3 e così tra gelosie, ironia e dislessia se ne vedono delle belle.

Dove e quando: al Teatro Camploy – Via cantarane 32 a Verona ore 10.00 e ore 20.30-

Durata: Lo spettacolo dura circa 1 ora. Alla fine dello spettacolo gli attori si intratterranno volentieri con il pubblico per intrattenere e rispondere alle domande dei presenti, anche per un’altra ora se necessario.

Obiettivo: La Sezione AID di Verona ha voluto portare a Verona questo spettacolo per mostrare in modo simpatico a ragazzi, insegnanti e pubblica opinione,  l’esperienza che vivono i ragazzi dislessici, ragazzi come tutti, alle prese con una specifica diversità che puo’ essere problematica ma anche fonte di  situazioni umoristiche, affrontate con creatività.

Come assicurarsi l’ingresso ad uno dei due spettacoli:  

Alle ore 10 per le scuole (e anche per il pubblico, se vi fossero ancora posti liberi) è necessaria la prenotazione, inviando una mail a verona@aiditalia.org. Verranno poi trasmesse tutte le informazioni per confermare la prenotazione. La quota di ingresso è ad offerta libera.

Alle ore 20,30, è aperto a tutti: l’ingresso allo spettacolo serale è ad offerta libera. Si consiglia vi arrivare 30 minuti prima in teatro per potersi assicurare il posto. È possibile prenotare i posti mandando una mail a verona@aiditalia.org

 (Fonti della notizia:  https://www.facebook.com/VeronaAID/ ;

https://verona.aiditalia.org/it/news-ed- )

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui