Commemorazione di Mons.Vincenzi: delegazione veronese all’Ambasciata italiana presso la Santa Sede.

Commemorazione di Mons.Vincenzi: delegazione veronese all’Ambasciata italiana presso la Santa Sede.

E visto il legame consolidatosi nel corso delle edizioni tra le istituzioni cittadine veronesi e il Festival della Dottrina Sociale,  Verona non poteva proprio mancare.

La delegazione veronese è stata accolta dall’ambasciatore italiano presso la Santa Sede Pietro Sebastiani e da monsignor Nunzio Galantino, presidente dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica.

Insieme al sindaco Federico Sboarina  anche il:

  •  presidente della Società Cattolica di Assicurazione Paolo Bedoni
  • segretario di Fondazione Cattolica Adriano Tomba
  •  Gruppo Cattolica Assicurazioni, Giovanni Glisenti e Alessandro Lai.
  •  presidente di Confcommercio Paolo Arena,
  • direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani,
  •  professor Tommaso Dalla Massara in rappresentanza dell’Università di Verona
  •   presidente di Banca di Verona Flavio Piva.

 L’ambasciatore Sebastiani,  ha sottolineato l’importanza del confronto fra soggetti diversi per il benessere comune:

” Un tema, quello della società inclusiva, di cui ha parlato anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, deve essere punto di partenza per il raggiungimento del bene comune e dell’affermazione del principio della dignità di ogni persona. Tra i meriti del Festival della Dottrina sociale c’è quello di aver dato voce alla comunità, alle imprese, alle famiglie e alle istituzioni. Nel nostro Paese ci sono otto milioni di persone che dedicano parte del loro tempo al volontariato, con onesta e solidarietà. E’ grazie a loro che il nostro Paese va avanti. Il Festival dà voce a tutto questo”.

Anche  il sindaco ha voluto sottolineare che:

“Un bel regalo è stato fatto alla nostra città da parte dell’ambasciatore Sebastiani . Ricordare nella prestigiosa sede di palazzo Borromeo i tanti valori divulgati ogni anno dal Festival della Dottrina sociale è stata una grande occasione. La commemorazione della figura di monsignor Adriano Vincenzi permette di ricordare i principi che appartengono alla nostra comunità. Concretezza e difesa della libertà della persona connessa al liberismo economico. Ma anche solidarietà e attaccamento alle regole che garantiscono chi è più bisognoso. Conoscevo da tanti anni don Adriano, grazie al libro presentato si mantiene viva la sua eredità. Il suo impegno per il bene comune è  espresso attraverso il centro Toniolo e il Festival della Dottrina Sociale”.

In apertura dei lavori è stato trasmesso un video messaggio in ricordo di don Vincenzi. Un video messaggio del monsignor Dario Edoardo Viganò, Vice Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze e della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui