“Concorso di Idee” per logo grafico di Villa Venier.

“Concorso di Idee” per logo grafico di Villa Venier.

La seicentesca Villa Venier di proprietà comunale è oggetto di un importante processo di valorizzazione. Si arricchirà del restauro delle barchesse che ospiteranno la nuova biblioteca comunale.

Nel rispetto dell’edificio storico, oculate ri-destinazioni d’uso degli spazi interni e una programmazione di iniziative di qualità, hanno reso Villa Venier il cuore culturale di Sommacampagna.

Ora, l’Amministrazione desidera rafforzare ancor più il senso di appartenenza della cittadinanza rispetto a questo luogo e indice un bando di concorso per la creazione del nuovo logo grafico di Villa Venier.

Il concorso di idee, a partecipazione gratuita è aperto a tutti ed è finalizzato a scegliere il futuro logo e immagine grafica coordinata della Villa.

Dovrà connotare Villa Venier come “centro culturale” del Comune di Sommacampagna, sintetizzandone la storia, il legame con il territorio, le peculiarità ambientali ed architettoniche.

Sarà una commissione  nominata dall’amministrazione comunale a valutare le proposte pervenute sulla base di criteri di originalità, creatività, coerenza, valore estetico e riconoscibilità e a proclamare il vincitore che avrà diritto ad un premio di 2.000€.

Sul sito del Comune di Sommacampagna, nella sezione news, si trova il link al bando di concorso, all’istanza di partecipazione e ad una breve relazione storica su Villa Venier.

I soggetti interessati dovranno far prevenire la loro manifestazione di interesse entro e non oltre le ore 12:00 del 21/12/2020 all’Ufficio Protocollo del Comune di Sommacampagna.

Come spiega l’Assessore alla Cultura, Eleonora Principe:

“Quest’estate, in occasione del concorso “Il Bello del mio Paese”, abbiamo ricevuto molti disegni raffiguranti la Villa, a conferma della centralità culturale e sociale che riveste per i nostri cittadini. Così abbiamo pensato che non ci fosse modo migliore per scegliere il nuovo logo che ne rappresenti la rinascita e il futuro, in continuità con l’importanza del suo passato, e di farlo coinvolgendo tutta la nostra Comunità con un concorso di idee.”

Mentre il Sindaco, Fabrizio Bertolaso afferma:

“L’Archivio Storico Comunale, Caffè Venier, l’Università del Tempo Libero, numerose mostre e manifestazioni e, presto, la nuova Biblioteca Comunale. Tutto in un solo, meraviglioso, centro pulsante della socialità del nostro paese. Una tale ricchezza merita un logo e un’immagine coordinata che le consentano di essere memorabile e di parlare della nostra Comunità a chi viene a visitare il nostro territorio.”

L’origine della Villa non è nota ma certamente ha avuto un passato quotidiano di vita agraria, sotto la guida della veneziana Famiglia Venier. Nel 1848 la villa fu saccheggiata dagli austriaci, a causa dei sentimenti patriottici dei Venier che la abitarono sino al 1860 circa. La proprietà passò poi ai Giuliari – Noris (1886), ai Campostrini, agli Zavarise, ai Gianfilippi per poi entrare a far parte di una grossa società alimentare locale negli anni ’70, prima di essere definitivamente acquisita dal Comune di Sommacampagna nel 1997.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui