Verona, proroga l’apertura per il centro dedicato all’accoglienza dei senzatetto

Prosegue l’ accoglienza delle persone in situazioni di grave disagio all’ interno della nuova struttura di via Corbella, a Cadidavid. Fino al 30 aprile, il centro dedicato ai senzatetto con problemi di salute, oppure a persone che escono dall’ ospedale e non hanno una casa, resta operativo. Non solo la notte, come dormitorio, ma anche durante il giorno per l’assistenza diurna e un adeguato supporto infermieristico. Un mese in più rispetto al previsto. Il servizio sperimentale, frutto del protocollo d’intesa tra Comune, Caritas e Pia Opera Ciccarelli firmato lo scorso novembre, doveva concludersi infatti a fine marzo.

Una collaborazione a tre, in cui il Comune ha reso disponibile l’immobile, sistemato e riqualificato, con 24 posti letto, suddivisi in piccole camere con bagno. L’ente locale, attraverso i servizi sociali, si è poi occupato di segnalare le persone che avevano diritto ad essere accolte. La Caritas con i suoi volontari ed educatori ha gestito l’accoglienza e le attività diurne. La Pia Opera Ciccarelli ha garantito il personale specializzato per la cura e l’assistenza. Gli ospiti della struttura sono tutte persone con gravi problemi di salute.

I 24 posti letto si aggiungono ai 229 predisposti per l’emergenza freddo negli altri dormitori cittadini, anche questi aperti fino a fine aprile.
“Quando mesi fa ho firmato la convenzione , dice il sindaco Federico Sboarina , non immaginavamo certo che ci potesse essere un’emergenza di questo tipo. Il servizio reso dalla struttura di via Corbella è molto importante, soprattutto perché è rivolto a chi ha gravi problemi di salute e non ha un posto dove andare. A Verona non lasciamo indietro nessuno, a maggior ragione in questo periodo difficile”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui