Scuola 2019: la Rete “Cittadinanza e Costituzione” si presenta.

Particolare attenzione verrà data alla realizzazione di documentari storici con il grande regista Mauro Vittorio Quattrina che sosterrà percorsi di ricerca nel nostro territorio

Si è svolta, presso l’Ufficio Scolastico di Verona, lo scorso 31 ottobre la presentazione della Rete di Cittadinanza Costituzione e legalità diretta dal Dirigente Scolastico Marco Squarzoni e coordinata dalla dott.ssa Anna Lisa Tiberio. La Rete riunisce  56 scuole di Verona e provincia e si avvale del sostegno progettuale dei rappresentanti delle Istituzioni, di Enti ed Associazioni  presenti sul territorio provinciale, regionale e nazionale , insieme per educare alla cittadinanza e alla convivenza civile.

La Rete:
– promuove gli obiettivi generali relativi a “Cittadinanza e Costituzione” sperimentando forme e modalità di esercizio di cittadinanza orizzontale, verticale, responsabile e attiva, nelle diverse realtà di convivenza e sulla base di un comune interesse del vivere insieme alla luce della Costituzione italiana, delle Carte internazionali e dei Trattati europei;
– intende stimolare e realizzare azioni di sensibilizzazione-informazione-formazione, in sinergia con le risorse presenti sul territorio, Istituzioni, Enti, Associazioni e con altre reti già attive sul territorio;
– punta a concretizzare, in sinergia tra istituti, attività, iniziative, percorsi formativi, eventi anche in collaborazione con gli Uffici Scolastici Territoriali e Regionali, le Università, le Istituzioni locali, le Associazioni ed altri soggetti interessati;
– promuove il confronto e la diffusione delle buone pratiche mediante la condivisione e la divulgazione del lavoro svolto.

Gli obiettivi che la rete intende ogni giorno perseguire sono:
– attività di ricerca e di sperimentazione didattica;
– iniziative di formazione in servizio e aggiornamento;
– istituzione di laboratori e scambio di docenti per attività didattiche;
– iniziative di informazione, di documentazione di ricerche ed esperienze, di supporto documentario e strumentale al lavoro degli insegnanti;
– ulteriori attività decise dalla rete, purché coerenti con gli obiettivi prefissati;
– attività di promozione della funzione strategica di vari linguaggi della Comunità, per sensibilizzare ai Diritti Umani e alla Legalità;
– attività di promozione delle finalità educative con l’aiuto di esperti di vari settori.

All’incontro hanno presenziato numerose Autorità civili e militari tra cui il Procuratore  di Verona Barbaglio, Il  Dirigente dell’Ufficio Scolastico Albino Barresi, David Di Michele in rappresentanza della Provincia, Giuliana Guadagnini dello  Sportello ascolto, Tiziano Fazzi di Civicamente,  la direttrice  del  Coro Dell’Antoniano di Bologna Sabrina Simoni, rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza ed Aeronautica Militare italiana e di numerose Associazioni come la LAV, ANT, ANAS (Associazione Nazionale di Azione Sociale) quest’ultima, coordinata da Giampietro Bertasi e Francesco Bitto, dal 2014 propone il progetto “Non troppo piccoli per parlare di Alcool”.

(Foto di un incontro organizzato dalla rete lo scorso anno)

Emozionante il messaggio di Gianpietro Ghidini  sul grande valore del dialogo e dell’ascolto in una società dove tutto corre troppo in fretta. Molta commozione hanno suscitato le sue parole intrise di speranza nel ricordo di suo figlio Emanuele. Gianpietro ci ha spronato a continuare su questa strada per aiutare i giovani ad essere sempre consapevoli, attivi e responsabili. Molto apprezzato l’intervento di Sabrina Simoni con una particolare attenzione agli aspetti educativi del mondo dell’infanzia .

E il Procuratore Barbaglio ha dimostrato, ancora una volta , di avere a cuore il mondo giovanile e di saper leggere con grande spirito empatico i loro bisogni, le emergenze relazionali ed educative .  Sempre  vicina al mondo della scuola  più inclusiva e dove il tema dell’integrazione e della lotta contro il razzismo e qualsiasi forma di violenza  diventano prioritari  momenti di riflessione ogni giorno, attraverso  metodologie e linguaggi diversi.

Particolare attenzione verrà data alla realizzazione di documentari storici con il grande regista Mauro Vittorio Quattrina  che sosterrà percorsi di ricerca  nel nostro territorio. Anche il ”Cinema a scuola” con il regista insegnante Salvatore Aiello ha fatto parte di questo momento formativo e di sensibilizzazione. E tanti altri esperti tra cui Nicola Paparusso e Maurizio Ruzzenente porteranno avanti percorsi innovativi con letture diversificate del tema della Cittadinanza responsabile con attuazione di nuovi progetti.

Incisivo l’intervento di Niky Leonetti sulla disabilità e  del campione di nuoto Tommaso Girelli che si mettono a disposizione delle scuole per favorire il messaggio dell’inclusione. Tuti insieme per un unico obiettivo: aiutare i giovani ad avere radici valoriali  ben radicate nella storia di un’Umanità che  deve fermarsi  a riflettere e creare relazioni sinergiche, costruttive e rispettose.

Una grande squadra che lavora a stretto contatto con le Istituzioni e gli Organi di Governo perché le buone prassi possano diventare, come è già accaduto, proposte da estendere in tutta l’ITALIA. Villafranca di Verona, Verona e la sua Provincia al centro di un motore propulsivo di vera cittadinanza e di azioni concrete. Tutta la progettualità è visibile su www.scuolaveronese.it area  Cittadinanza e Costituzione.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui