Verona: verdure fresche “condite” di solidarietà.

Verona: verdure fresche condite con la solidarietà.

L’orto di San Massimo, in via Brigata Aosta n.8/B a San Massimo di Verona, è sede del Progetto R.A.C.C.O.L.T.I.

E’ un progetto di Agricoltura Sociale partecipativa che è nato per opera dell’Associazione “Gli Orti di san Giuseppe OdV”.

Avviato nel 2015, si sviluppa su un ampio appezzamento ricevuto in concessione dal Comune di Verona e sito nel cuore del quartiere di San Massimo.

Il campo, incolto da anni, è stato dissodato, arato, fresato, letamato e reso in condizioni di produrre. Dal 2016, un gruppo di persone in svantaggio sociale coltivano verdura di stagione in pieno campo con metodi naturali, guidate da un agronomo volontario e sostenute da un educatore.

L’obiettivo è quello di associare l’aspetto produttivo proprio di un’azienda agricola -i raccolti- con la ricerca di percorsi nuovi a sostegno di “misure di inclusione sociale attiva e partecipata” a favore di persone vulnerabili che, sull’orto, sono accolte in coerenza con lo spirito e lo statuto associativi.

Si regge sull’impegno dei soci-volontari dell’associazione “Gli Orti di san Giuseppe OdV” sostenuti dai Servizi Sociali comunali o da ULSS 9.

Con le giuste precauzioni imposte dal COVID, tutti gli operatori  invitano all’Orto dove fino a giovedì 10 dicembre 2020 sono disponibili i seguenti raccolti:

  • Insalata gentile verde
  •  Insalata Pan di Zucchero
  •  Insalata Radicchio di Verona
  •  Insalata Radicchio da taglio
  •  Insalata Cicoria verde
  • Broccoli fiolari
  •  Broccoli romaneschi
  •  Broccoli a cima
  • Cavoli cappucci
  • Cavolfiori
  •  Zucchine
  •  Porri

In questa attività agricola sono presenti diversi aspetti adatti a supportare un percorso di fattivo inserimento:

  • responsabilizzazione individuale con compiti non gravosi da svolgere unita alla richiesta d’impegno continuativo
  • lavoro di gruppo in ambiente gradevolmente positivo
  • risultati tangibili  che procurano soddisfazione personale e accresciuta autostima
  •  minimo uso di macchinari agricoli
  • impiego unicamente di prodotti di difesa autorizzati per le colture a «Difesa Integrata» come da Disciplinare Regionale

Per ulteriori informazioni,

contattate il numero 348.2473134 (Adriano)

 scrivere a: segreteria@gliortidisangiuseppe.org

G R

fonte:https://www.grillonews.it/appuntamenti/orti-verdure-fresche/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui