Favole, aiuto ai compiti e laboratori on line per tutte le feste natalizie.

Favole, aiuto ai compiti e laboratori on line per tutte le feste natalizie.

  • ‘Natale in favola’

Per 4 pomeriggi i bambini, attraverso una piattaforma digitale, potranno ascoltare alcune favole natalizie classiche e moderne, lette da professionisti. Insieme poi si confronteranno sul significato di ciascuna storia e saranno coinvolti in attività creative. Gli incontri, gratuiti, si terranno il 28, 29, 30 e 31 dicembre, alle ore 18. L’iniziativa è pensata per famiglie con bambini di età dai 3 ai 6 anni.

  • ‘Compiti in Comune’

 Un tutor sarà a disposizione per supportare i bambini nell’esecuzione dei compiti assegnati dagli insegnanti nel periodo natalizio. Lo sportello sarà attivo nelle giornate 28, 29, 30, 31 dicembre e 4, 5 gennaio, dalle 9 alle 13. Ogni incontro avrà una durata di un’ora e si terrà tramite la piattaforma google meet. L’iniziativa è stata pensata per bambini di età dai 6 ai 12 anni. Il servizio è gratuito.

Per entrambe le iniziative è necessario iscriversi sul sito www.cseverona.it

  • ‘Esperimenti online’

Per 5 sabati pomeriggio verranno trasmesse sul canale YouTube del Museo attività digitali. Il 2, 9, 16, 23 e 30 gennaio, alle ore 16, gli operatori del museo mostreranno attività educative e pratiche di stampo informale, ispirate al periodo natalizio e al mondo scientifico, da svolgere a casa con i propri bambini. Scienza e tanto divertimento arriveranno nelle case, proponendo tanti trucchi ed effetti speciali, da quelli del volo, usati da Babbo Natale e dalla Befana, fino ai segreti della luce e dello spazio.

Le dirette resteranno poi disponibili sul canale http://www.youtube.com/ChildrensMuseumVerona.

Come ha spiegato Sboarina :

“E’ il regalo di Natale che il Comune vuole fare ai veronesi più piccoli, dato che saranno delle festività insolite, diverse dagli altri anni. E i nostri bambini dovranno passare tante ore a casa . Ecco perché abbiamo pensato a tre iniziative che permettano loro di trascorrere in maniera divertente il tempo. Attività che accenderanno la fantasia e la loro curiosità, riempiendo i pomeriggi, ma che li aiuteranno anche con i compiti per casa. Un supporto a tante famiglie che, per le limitazioni, le difficoltà economiche e la salvaguardia della salute, dovranno rimanere tra le mura domestiche per tutto il periodo delle festività”.

Mentre, ha aggiunto Biondaro, direttore operativo del Children’s Museum:

“Come Children’s Museum con questo progetto vogliamo dare un segnale di presenza . Questo per noi è solo l’inizio di una serie di proposte che realizzeremo in partnership con il territorio, in ascolto delle famiglie e dei più piccoli”.

G R

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui