Verona prima città del nord ad avere una versione del Monopoli dedicata

Verona è la prima città del nord Italia, la terza del nostro Paese dopo Roma e Napoli, ad avere l’edizione personalizzata del Monopoly

Forse il gioco da scatola più conosciuto che nell’immaginario collettivo “è” il gioco per eccellenza. Verona non si fa mancare nulla e passa ufficialmente dal “Via” nel più classico e noto gioco in scatola. Ieri, infatti, il sindaco Federico Sboarina ha svelato l’edizione speciale di Monopoly Verona e il tabellone gigante, allestito davanti a palazzo Barbieri, con le tradizionali 40 caselle dedicate alla nostra città. Ad alzare il grande telo c’erano anche la mascotte ufficiale Mister Monopoly, il presidente di Amt Francesco Barini e molte famiglie con bambini, curiosi di iniziare a giocare.

“È un grande motivo d’orgoglio – ha detto il sindaco Sboarina – che Verona possa vantare un’edizione speciale di Monopoly e che sia stata scelta tra tante città italiane. Questo indica quanto importante sia la percezione di cui gode a livello internazionale, per la sua bellezza e per il valore del patrimonio storico e architettonico di cui è simbolo. Ognuno di noi ha giocato a Monopoly visto che stiamo parlando di un gioco notissimo in ogni parte del mondo. Avere un’edizione personalizzata che riproduce alcuni luoghi straordinari di Verona avrà sicuramente un impatto unico dal punto di vista promozionale. Credo che tutti i veronesi siano contenti perché così diventa ancora più emozionante giocare”.

Verona è la prima città del nord Italia, la terza del nostro Paese dopo Roma e Napoli, ad avere l’edizione personalizzata del Monopoly. “Orgoglioso di esser stato il promotore di questa iniziativa – il commento di Andrea “Macario” Velardi –. Verona puó affermarsi a livello internazionale esattamente come altre città in tutto il mondo a cui #Monopoly ha dedicato un’edizione speciale“.

F.B.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui