Donati al Comune cento termometri per scuole e centri sociali.

Donati al Comune cento termometri per scuole e centri sociali.

I dispositivi verranno così distribuiti:
  •  29 termometri digitali ai nidi comunali
  • 23 alla scuole dell’infanzia comunali
  • 18 alle scuole dell’infanzia statali
  • 21 agli Istituti comprensivi
  • 7 ai Centri sociali territoriali
  • 2 alla Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili
Ha spiegato l’assessore all’Istruzione e ai Servizi sociali Daniela Maellare:
“Una donazione davvero provvidenziale . Le linee guida regionali impongono la misurazione delle febbre a tutti i bambini dei nidi e delle materne, ma anche agli educatori e agli insegnanti. Abbiamo dotato tutte le scuole di un numero sufficiente di termorilevatori. Ma trattandosi di dispostivi elettronici che vengono usati con molta frequenza è possibile che si scarichino o che si guastino facilmente.  Quindi poter disporre di un’ampia scorta, a tutela anche delle serenità delle famiglie e degli operatori incaricati della misurazione è una cosa buona. Le scuole, in questa delicata fase, restano la priorità, ma ci sono  altre realtà in cui l’attenzione rimane alta. Ecco perché doteremo anche i Centri sociali territoriali di questi nuovi termometri”.
“Cerchiamo di fare fronte a tutte le problematiche con professionalità e competenza , tuttavia gli imprevisti non mancano mai. La generosità dei cittadini è un aiuto concreto e importante. Ringrazio la ditta Atesmedica per l’esempio di cittadinanza attiva e responsabile a vantaggio di tutta la comunità. Ringrazio anche  l’associazione Nascere per Vivere che si è adoperata per rendere possibile l’operazione”, così conclude  l’assessore .
G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui