“NonniperVerona” concorso promosso dall’Assessorato ai Servizi sociali.

  • “NonniperVerona” concorso promosso dall’Assessorato ai Servizi sociali.

I nipoti devono:

  •   segnalare il nominativo dei nonni
  •  i nonni dovono essere residenti nel Comune di Verona
  •  essersi  distinti per il loro impegno nel sociale o nei confronti della famiglia.
  • breve descrizione del motivo

Le segnalazioni devono essere inviate alla mail: nonniperverona@comune.verona.it a partire dal 28 ottobre 2020  fino al 28 febbraio 2021. Corredate del proprio nominativo e recapito (quelli del genitore in caso di minore).

 La cerimonia di consegna  avverrà nella primavera del 2021.

L’iniziativa è stata presentata questa mattina dal sindaco Federico Sboarina e dall’assessore ai Servizi sociali Daniela Maellare.

“Non abbiamo voluto tralasciare la Festa dei Nonni nemmeno quest’anno e ci siamo adeguati alle nuove regole – ha detto il sindaco -. In questa nuova normalità per festeggiare questa importante ricorrenza, è stato necessario inventarsi qualcosa di diverso e abbiamo creato una iniziativa in grado di coinvolgere, senza rischi, la comunità e, allo stesso tempo, di valorizzare appieno l’insostituibile ruolo dei nostri nonni. Riconosciuti come uno dei fondamentali pilastri della nostra società, gli anziani ne hanno rappresentato, in questa pandemia, anche la parte più a rischio e più fragile. Per questo è oggi ancora più importante rendere loro omaggio e ringraziarli. Il loro amore e la loro presenza sono un dono prezioso per tante famiglie e nipoti”.

“La festa dei nonni è una ricorrenza a cui sono particolarmente legata – precisa l’assessore Maellare –. Il pensiero va all’assessore Bertacco, che durante il suo mandato ha sempre fortemente sostenuto questo momento di festa. Purtroppo l’attuale situazione non consente la realizzazione dei consueti appuntamenti, quindi, abbiamo pensato di coinvolgere i veronese attraverso un concorso che punta ad individuare i nonni e le nonne socialmente più impegnati in favore dei propri cari e della comunità”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui