Intervista a Paolo Donà , presidente associazione “Estremi di Meteo4 APS”.

Buongiorno, sig. Paolo da quando la vostra associazione è operativa?

R: L’associazione è operativa dal 2006 ed è iscritta nel registro delle Associazioni di Promozione Sociale della Regione Veneto dal 2008.

Cosa vi ha spinto a creare questa associazione?

R: La passione per la scienza meteorologica e la volontà di proseguire l’attività dello storico Osservatorio Meteorologico “Meteo4” fondato nel 1948 da Emilio Bellavite ed Angelico Brugnoli. I dati da loro raccolti sono stati digitalizzati dalla notras associazione e, assieme a quelli di tanti altri scienziati che si sono susseguiti ed hanno lavorato nella notras città, rappresentano una delle serie meteorologiche più longeve d’Italia.

Quali iniziative state portando avanti e quali prevedete per il futuro?

R: Collaboriamo con enti/istituzioni e privati per la divulgazione della meteorologia per mezzo di conferenze e partecipazioni a festival del settore, raccogliamo i dati meteorologici grazie a privati che li condividono in modo gratuito permettendoci la realizzazione di una rete capillare di stazioni meteo in special modo nel veronese e zone limitrofe. Abbiamo installato grazie al patto di sussidiarietà con il Comune di Verona ed AGSM una stazione meteorologica completa nei pressi di piazza Brà alla quale ne farà seguito presto un’altra sempre in una zona strategica per avere dati il più possibile rappresentativi del tessuto urbano della città di Verona. Studiamo le peculiarietà dei microclimi del Veneto e degli eventi meteo più caratteristici del territorio come il famigerato Fhoen Lessinico causa  principale della scarsa nevosità di Verona o come le sempre più intense ondate di calore estive seguite da intensi quanto dannosi temporali grandinigeni. Da diversi anni monitoriamo la temperatura di una dolina carsica nei pressi di Malga Malera, una delle microzone più fredde del Veronese. Collaboriamo ed abbiamo una piccola biblioteca assieme al Circolo Astrofili Veronesi.

Quali sono i vostri obiettivi?

R: Continuare le collaborazioni sia con istituzioni che con privati per far conoscere la meteorologia in modo corretto. Incrementare la rete di stazioni. Pubblicare i dati, i nostri reportage e le nostre analisi sugli eventi meteorologici estremi sia tramite supporto informatico che a mezzo stampa.

Con le altre associazioni riuscite ad essere in sinergia?

R: Certamente, oltre ad avere in passato organizzato con altre realtà convegni e conferenze ogni anno ci confrontiamo con le altre associazioni che partecipano al Festival della Meteorologia di Rovereto che è giunto lo scorso Novembre 2019 alla quinta edizione. Siamo inoltre soci collettivi di AISAM (Associazione Italiana Scienze dell’atmosfera e Meteorologia) dal 2019

 Vuole dichiarare qualcosa ai nostri lettori?

R: Siamo alla ricerca di appassionati che conoscono la materia o che abbiano voglia di aiutarci ad esempio nel ruolo di relatori per le prossime conferenze o nella manutenzione delle stazioni meteorologiche. E’ il benvenuto chiunque abbia passione per la materia a prescindere dal grado di conoscenza della stessa.

per maggiori informazioni:

Sito internet della associazione – www.meteo4.com

Forum –  www.meteo4.com/forum

Social pagina fb/instagram : “meteo4 verona”

La ringrazio per la cortesia dimostrata.

G R

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui