Università di Verona: corso di Educazione alla cooperazione allo sviluppo.

Università di Verona: corso di Educazione alla cooperazione allo sviluppo.

L’obiettivo del corso di Educazione alla cooperazione – allo sviluppo “Migrazione e minori stranieri”  è proporre un approccio multidisciplinare alle problematiche relative ai movimenti migratori. Con particolare riferimento ai minori stranieri. E’ Organizzato dall’università di Verona in collaborazione con il Comitato Unicef di Verona e con il contributo della Fondazione Cariverona.

 Come spiega Emanuela Gamberoni, coordinatrice del corso e referente del Rettore per la Cooperazione allo Sviluppo internazionale, sociale e ambientale:

“Questa iniziativa rappresenta una delle azioni del nostro Ateneo nell’ambito, complesso e articolato, della Cooperazione allo Sviluppo Internazionale”. “La riflessione multidisciplinare su un tema rilevante del nostro tempo, grazie alle competenze presenti nel nostro Ateneo, ​a colleghi esperti e professionisti di settore, alla collaborazione con il presidente di Unicef Verona Norberto Cursi e al contributo di Fondazione Cariverona, dà concretezza a quanto richiamato dal protocollo d’Intesa CUCS – Coordinamento Universitario per la Cooperazione allo Sviluppo, una delle importanti reti nazionali e internazionali a cui il nostro Ateneo aderisce, in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

Il corso gratuito è aperto a chiunque voglia partecipare, si svolgerà online e sarà articolato in sei incontri da tre ore dalle 15:30 alle 18:30, che si terranno:

  •  5 novembre con “Processi migratori contemporanei: quadri di riferimento”, che vedrà l’intervento di Emanuela Gamberoni, docente di Geografia all’università di Verona, e di Giuseppe Terranova, docente di Geografia economico-politica all’università telematica Niccolò Cusano di Roma.
  •  12 novembre con Isolde Quadranti, responsabile del Centro Documentazione Europea (CDE), e Matteo Danese, direttore del Cestim (Centro Studi Immigrazione) che parleranno di tutela dei diritti e protezione dei minori.
  • 26 novembre con “Minori stranieri non accompagnati: definizione e inquadramento socio-giuridico”. Saranno relatori Alessandra Cordiano, docente di Diritto privato, e Daniela Comparotto, funzionaria del Comune di Verona.
  • 3 dicembre con “Medicina umanitaria”. Interverranno Roberto Salvia, docente di Chirurgia generale, ed Elda Baggio, vicepresidente di Medici Senza Frontiere Italia.
  •  10 dicembre con “Impatti economici e accoglienza” il con l’intervento di Federico Perali, docente di Politica economica, e Francesco Andreoli docente di Politica economica all’università di Verona e al Luxembourg Institute of Socio-Economic Research.
  •  14 gennaio con “Minori stranieri e digitale”, di cui parleranno Alessandro Romeo, docente di Fisica applicata, e Stefano Pasta, del Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media, all’Innovazione e alla Tecnologia (CREMIT) dell’università Cattolica di Milano

 Alle studentesse e agli studenti dell’ateneo che parteciperanno almeno al 70% degli incontri verrà riconosciuto 1 CFU della TAF, previa consegna di un prodotto finale concordato con gli organizzatori.

Per  informazioni riguardo al corso, è possibile scrivere al seguente indirizzo mail: educazione.sviluppo@ateneo.univr.it

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui