Angelo Messedaglia: indetto un concorso per ricordarne il pensiero e contributo civile.

Angelo Messedaglia: indetto un concorso per ricordarne il pensiero e contributo civile.

In occasione del bicentenario della nascita di Angelo Messedaglia è stato indetto il concorso ‘Pensiero Civile del Cambiamento’. L’ idea è nata per gli  studenti, del liceo veronese Messedaglia. Il tutto in collaborazione e il sostegno del Comune di Verona e Università.

Ogni studente, entro il 24 aprile, dovrà presentare in busta chiusa un elaborato di circa 2.500 battute. L’elaborato verrà esaminato da una apposita giuria, in base a originalità, pertinenza del tema e capacità di espressione. Il vincitore sarà premiato martedì 11 maggio nella biblioteca d’istituto, con un pc di ultima generazione.

Il concorso è stato presentato, in occasione della commemorazione dedicata ad Angelo Messedaglia, svoltasi all’interno dell’omonimo liceo e trasmessa in streaming sul canale Youtube della scuola. In diretta anche l’assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Francesca Briani. Il professor Sergio Noto dell’Ateneo scaligero ha approfondito il ruolo di Angelo Messedaglia nell’Italia di fine Ottocento.
L’assessore alla Cultura e alle Politiche Giovanili Francesca Briani:

“Appoggiamo in toto questa bellissima iniziativa ideata dal liceo Messedaglia e dall’Università di Verona, condividendone gli obiettivi culturali e educativi.  Oggi più che mai i giovani hanno bisogno di essere stimolati e incentivati a riscoprire l’impegno civile del grande studioso, per il quale il dovere civile e il fatto di essere un cittadino esemplare erano elementi indissolubilmente legati”.

G.R.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui