Il vincitore della prima edizione del premio nazionale per la cultura “Paiasso”.

Il vincitore della prima edizione del premio nazionale per la cultura “Paiasso”.

La manifestazione, in programma dal 9 all’11 ottobre,  sarà proposta quest’anno lungo un percorso tutto nuovo, all’ insegna delle delizie eno-gastronomiche presenti tra piazza Bra, Cortile Mercato Vecchio e piazza dei Signori e nel rispetto delle norme anti Covid.

 Il premio “Paiasso” è un premio voluto dall’ associazione culturale Hostaria in collaborazione con Kety Mazzi, moglie di Puliero. Il premio, quest’anno alla sua prima edizione, intende riconoscere le qualità umane, culturali e sociali di personaggi che, con la loro attività nel mondo dell’arte, del giornalismo e dello sport, hanno incarnato i valori perseguiti da Roberto Puliero.

L’appuntamento è stato presentato questa mattina dall’assessore Francesca Toffali, in sostituzione dell’assessore alle Manifestazioni Filippo Rando. Presenti il presidente di Hostaria Verona Alessandro Medici, il direttore artistico dell’evento Leonardo Rebonato e Kety Mazzi.

“Tanti i ricordi e i legami che uniranno per sempre la città alle straordinarie qualità umane e artistiche di Roberto Puliero – ha sottolineato l’assessore Toffali –. Un plauso ai promotori del Festival Hostaria che, all’ interno della manifestazione, hanno voluto renderne perenne omaggio, dedicando a Puliero un premio nazionale alla memoria”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui