Progetto per ripulire la casa di Giulietta. Verso la risoluzione?

Intanto Palazzo Barbieri  saranno avviati controlli e sanzioni contro chi deturpa gli spazi pubblici, installando anche una nuova apposita segnaletica.

A Verona Martedì prossimo scadranno i termini per la ripresentazione dei progetti che cambieranno  la gestione della Casa di Giulietta. Lunedi il giorno prima della scadenza dei termini sarà dato  il via ad una “ripulitura “dell’androne d’ingresso, eliminando chewing gum, bigliettini, adesivi e scritte d’ogni genere.
Intanto Palazzo Barbieri  saranno avviati controlli e sanzioni contro chi deturpa gli spazi pubblici, installando anche una nuova apposita segnaletica. I lavori dureranno due settimane ma non impediranno le visite al sito, che rimarrà aperto senza variazioni d’orario. La ripulitura sarà  effettuata prima su un lato dell’androne per poi passare al lato opposto, chiudendo il passaggio solo nella metà interessata dal cantiere.
L’intervento costerà 10mila euro. Le parti in pietra (archi e murature) saranno ripulite utilizzando spugne, spazzole di saggina e acqua nebulizzata, e per i casi più difficili potrà essere effettuata una rimozione meccanica a bisturi, sia sul lato via Cappello sia sul lato cortile, con successiva stesura di materiale protettivo. Per le pareti dell’androne invece, si andranno a coprire gli attuali pannelli, ripuliti dal materiale appiccicato, con nuovo cartongesso.
L’ultima pulizia dell’androne della Casa di Giulietta risale al 2015. Chi vorrà comunque lasciare un ricordo del proprio passaggio, potrà farlo utilizzando lo scrittoio informatico all’ingresso della Casa.
G.R.
(fonte: VeronaSera.it)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui