Verona capitale delle due ruote: Coppa Europea di Bmx e Coppa del Mondo.

Verona capitale delle due ruote: Coppa Europea di Bmx e Coppa del Mondo.

Per due fine settimana Verona, nonostante la pandemia, torna ad essere capitale indiscussa delle due ruote.

I due appuntamenti internazionali sono stati presentati direttamente alla pista da Bmx, uno dei due centri di formazione dell’Unione ciclistica europea assieme all’impianto di Valmiera in Lettonia.

A tutti gli atleti che arriveranno, verrà messo a disposizione un video promozionale della città e del suo territorio, che potrà essere condiviso e reso virale.
Le due competizioni, organizzate dal Team Bmx Verona, assieme alla Federazione ciclistica italiana e all’Unione ciclistica europea e a quella internazionale, hanno il patrocinio di Comune e Regione Veneto, con  il supporto di Agsm.

  • Primo appuntamento, 1 e 2 maggio per l’European Cup con le seguenti categorie:
  • Challenge (i cosiddetti giovanissimi, esordienti e allievi),
  • Master (atleti più grandi ma non agonisti),
  • Cruiser (con bici che montano ruote da 24 pollici e quindi più grandi di quelle da race normali),
  • Junior ed Elite.
  • Secondo appuntamento, 8 e 9 maggio,  la World Cup, competizione riservata alle categorie maggiori, Elite e Under 23. Saranno due giorni di gara che vedranno protagonisti i più importanti atleti al mondo come l’olandese Nick Kimman e il francese Sylvan Andrè (entrambi campioni del mondo) solo per citarne due.

Intorno alla pista sono presenti ampi parcheggi, area camper, collegamenti con la città. Molti stranieri quindi avranno modo di visitare la città di Giulietta e Romeo e zone limitrofe.

Il commento dell’ assessore allo Sport Filippo Rando Rando:

“Siamo davvero onorati di far parte di questa grande squadra, che porta il nome e l’immagine di Verona nel mondo, quale sinonimo non solo di storia e bellezza ma anche di eccellenza sportiva. La nostra città dimostra di essere capitale indiscussa delle due ruote, ecco perché siamo orgogliosi di accendere i riflettori su questi due eventi. Non era scontato portare a Verona atleti da ogni angolo del pianeta, ringrazio davvero gli organizzatori che sono riusciti nell’impresa. L’Olympic Arena è una struttura che ci invidia tutta Europa”.

G.R.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui