Arriva Axel, unità cinofila della Polizia locale di Verona.

sdr

Arriva Axel, unità cinofila della Polizia locale di Verona.

“Aver raddoppiato l’Unità cinofila nell’arco di un anno significa intensificare la lotta allo spaccio di stupefacenti – ha detto il sindaco -. Questi cani, infatti, svolgono un lavoro prezioso e insostituibile assieme ai loro conduttori. Pico in questi 12 mesi ce ne ha dato la dimostrazione. Per noi la soddisfazione è enorme, perché aver dotato la Polizia locale dei primi cani antidroga, significa contrastare con tutte le forze i venditori di morte, soprattutto nei quartieri e nei posti più nascosti. Questi cani, attraverso il loro fiuto, ci permettono di serrare i ranghi, di rendere difficile la vita degli spacciatori, che infatti non hanno più delle piazze di spaccio ma si spostano continuamente con piccole quantità. Lavoriamo tutti assieme per preservare la salute dei nostri giovani e tutelarli dai mercanti di morte”.

“La sicurezza cittadina è la nostra priorità, specialmente quando si parla di contrasto alla droga – ha affermato Padovani -. Una lotta che viene portata avanti quotidianamente dai nostri agenti e, da oggi, anche dalla seconda Unità cinofila. Pico e Axel sono un supporto prezioso e insostituibile di cui Verona si è dotata grazie anche alle risorse messe a disposizione dal Ministero dell’Interno. E i risultati non mancheranno”.

“Siamo orgogliosi di dare il benvenuto al secondo cane antidroga della Polizia locale – ha concluso Altamura -. Dopo un addestramento specifico e intenso, e l’esame finale superato ieri, Axel è pronto ad entrare in servizio assieme a Pico. Con loro gli spacciatori non avranno vita facile. Il contrasto alla droga sarà costante e continuo su tutto il territorio”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui