È partita la campagna vaccinale anti-Covid dei veronesi nati nel 1941.

È partita la campagna vaccinale anti-Covid dei veronesi nati nel 1941.

In tale occasione verrà programmato l’appuntamento per la seconda iniezione, necessaria a garantire la protezione.

Gli interessati dovranno portare con sé la tessera sanitaria e il foglio di anamnesi allegato alla lettera di invito compilato e firmato e indossare la mascherina chirurgica e abiti comodi che permettano di esporre facilmente la parte superiore del braccio per l’esecuzione della vaccinazione.

Per non creare assembramenti sarà possibile accedere alla struttura al massimo 15 minuti prima dell’appuntamento, seguendo i percorsi indicati che garantiscono il rigoroso rispetto del distanziamento.

All’ingresso, dopo aver verificato la temperatura corporea e igienizzato le mani, gli operatori verificheranno la prenotazione e la corretta compilazione dell’anamnesi, per valutare l’idoneità alla vaccinazione.
Verrà quindi registrata la prestazione sanitaria e prenotato l’appuntamento per la seconda dose, a distanza di almeno 21 giorni l’una dall’altra.

Dopo la somministrazione del vaccino, gli utenti dovranno sostare nell’area di osservazione per un minimo di 15 minuti prima di lasciare il Centro di Vaccinazione.

G.R.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui