Ecco chi ha diritto al vaccino antinfluenzale gratuito .

Ecco chi ha diritto al vaccino antinfluenzale gratuito.

Comuni, farmacie e medici di medicina generale dell’Ulss9 fanno rete per garantire un servizio rapido ed efficiente, per la somministrazione dei vaccini antinfluenzali.
 Le 265 farmacie del territorio provinciale sono già pronte a dare ai cittadini tutte le indicazioni sul servizio effettuato dai medici nella zona di riferimento per chi ha diritto alla vaccinazione gratuita.
Per consentire la somministrazione dei vaccini, il Comune ha messo a disposizione dell’Ulss 9, e quindi dei medici di base, alcuni spazi nei quartieri, facilmente raggiungibili anche dagli anziani. Questo per evitare il sovraffollamento degli ambulatori, dove si recano i pazienti con differenti patologie. Il calendario delle vaccinazioni è stabilito dai medici e verrà comunicato ai pazienti.
Le sale che verranno utilizzate:
  •  seconda Circoscrizione, la stanza del Centro Polifunzionale in via Quinzano
  •  terza Circoscrizione il salone del Centro in via Brunelleschi 12, in zona Stadio
  •  quinta Circoscrizione la sala consiliare in via Benedetti
  •  sesta Circoscrizione la sala studio del Centro Civico Tommasoli in via Perini 7, a Borgo Santa Croce
  •  settima Circoscrizione la sala in piazza Fondo Frugose, 3
  • ex sala consiliare in piazza Madonna di Campagna,1
  •  salone del Centro Anziani Protagonisti di San Michele in via Fedeli, 12
  •  ottava Circoscrizione la sala polifunzionale ‘Papa Giovanni Paolo II’ in piazza Penne Nere,2 a Montorio
Hanno diritto al vaccino antinfluenzale gratuito, tutti gli over 60 e le persone con queste patologie:
  • malattie croniche dell’apparato respiratorio
  • cardiocircolatorio
  • diabete
  • patologie del metabolismo
  • renali
  • epatiche
  •  organi emopoietici ed emoglobinopatie
  •  carenza di produzione di anticorpi
  •  immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV
  • sindromi da malassorbimento intestinale
  • patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici
  • donne che si trovano in gravidanza e nel periodo di “post-partum”
  •  familiari e contatti di soggetti ad alto rischio
  • medici e personale sanitario di assistenza
  •  soggetti addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo e categorie di lavoratori
  • personale   a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani
  • donatori di sangue
  •  bambini dai 6 mesi ai 6 anni di età, che  però prevede un accordo di collaborazione dell’Ulss 9 con i pediatri.
Come ha detto  il sindaco Sboarina :
“Anche questa nuova collaborazione si aggiunge alle altre già attive per facilitare la vita dei cittadini, garantendo un servizio tempestivo ed efficiente . Un gioco di squadra che sta portando grandi risultati e che abbiamo costruito fin da inizio emergenza sanitaria. Una sinergia che ha permesso di attivare le postazioni per i tamponi rapidi senza troppi disguidi e code. Con la stessa logica ora verrà effettuata la più importante campagna antinfluenzale degli ultimi anni. I cittadini devono sapere che non c’è fretta, ci sono vaccini per tutti. In questo momento non serve correre dal medico di base, ma da qua a fine novembre prendere appuntamento per effettuare la vaccinazione. Ringrazio le farmacie che si sono messe a disposizione della comunità. Il vostro ruolo è fondamentale, dai quartieri ai paesi della provincia, perché erogate un servizio insostituibile e siete un punto diretto di comunicazione con il cittadino. Un tessuto connettivo che ora può fare la differenza, soprattutto nel dare le informazioni corrette a tutte le persone che non sanno a chi rivolgersi o hanno dei dubbi”.
  A fine novembre anche la popolazione attiva, ossia chi non ha diritto alla gratuità dai 6 ai 60 anni, in tutte le farmacie potrà aderire alla campagna antinfluenzale a pagamento , con ricetta medica.
G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui