Intervista ad Anna Benedetti presidente dell’associazione “Il Mondo di Lucy”.

Buongiorno Anna da quando la vostra associazione è operativa?
R: L’associazione nasce nel 2010 un anno dopo la nascita della nostra bambina Lucy con sede a Verona.

Cosa vi ha spinto a creare questa associazione?
R: Poco dopo la scoperta che la nostra prima bambina avrebbe avuto una sindrome genetica rara, la sindrome di Dandy Walker Lucy abbiamo sentito il desiderio forte di dire al mondo di quello che stavamo vivendo, di quanto ci siamo sentiti felici, forti, realizzati, dopo aver accolto quella piccola creatura nella nostra vita. Anche dopo la seconda diagnosi della sindrome di Down, che associata alla Dandy Walker non aveva allora nessuna documentazione medica, abbiamo continuato a sentire quella serenità e pace interiore. È per noi stato spontaneo fin da subito, di trasformare le nostre sensazioni, i sentimenti, le nostre emozioni, in musica, in poesia, così come la nostra natura di musicisti ci ispirava. Così abbiamo iniziato a creare un blog, un sito internet, dove condividere tutto quello che ci stava accadendo, la gioia, i momenti difficili ma soprattutto la speranza che inondava il nostro cuore nonostante le difficoltà che dovevamo affrontare ogni momento.
La risposta delle persone ci ha colpito….in moltissimi hanno iniziato a scrivere,a ringraziare, a condividere le proprie esperienze.
Così abbiamo raccolto le canzoni, le migliaia di immagini che documentavano il nostro viaggio, i filmati, le parole uscite dal cuore, abbiamo chiamato i nostri amici musicisti che condividevano con noi quel messaggio di luce….. ed è nato Il Videoconcerto Il Mondo di Lucy.
L’associazione è nata subito dopo, per poter portare in giro la testimonianza.

Quali iniziative state portando avanti e quali prevedete per il futuro?
R: Sono passati 10 anni e ancora portiamo la testimonianza e cerchiamo di arrivare a più persone possibili cercando di lasciare un messaggio di speranza attraverso l’incontro con le persone, nella nostra vita, con i bambini e i ragazzi, nelle scuole e ovunque dove ci chiamano per conoscere la nostra esperienza.

Quali sono i vostri obiettivi?
R: far sapere a tutti che la felicità si nasconde spesso dove non immaginiamo, dietro scelte che non vorresti inizialmente fare e percorsi difficili che non vorresti seguire. Se invece riusciamo a mettere da parte la paura e troviamo il coraggio di arrampicarci su  per quella montagna ripida, alla fine potremo scoprire un panorama meraviglioso e impensato. La vita ci sorprende ogni istante, basta imparare a guardare per comprendere che abbiamo così tanto. Lucy ci insegna questo, quanto contano le piccole cose.

Con le altre associazioni riuscite ad essere in sinergia?
R: non abbiamo un rapporto continuo e diretto con altre associazioni anche se abbiamo condiviso con altre realtà la realizzazione di alcuni eventi.

Vuole dichiarare qualcosa ai nostri lettori?
R: Andare avanti e camminare sempre diritto e continuare a sperare, non c’è niente che possa fermare la vita.
www.ilmondodilucy.com

Le sono grata per la disponibilità dimostrata.

G R 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui