I giovani ciclisti veronesi e la cooperativa sociale “La Ginestra”.

I giovani ciclisti della società Autozai Contri-Riboli Team, la squadra juniores con sede ad Illasi, avrà una base anche a San Giovanni Lupatoto, negli spazi della cooperativa “La Ginestra”, dove i ragazzi, una volta a settimana, presteranno servizio a sostegno delle persone con disabilità.

Non solo, dunque, allenamento sportivo ma anche, volontariato per queste giovani promesse del ciclismo.

La nuova squadra, composta da 11 giovani, è stata presentata  in municipio. Sul tavolo anche la nuova divisa giallo-nero che i ragazzi utilizzeranno durante le competizioni    correndo in sella alle loro bici per vincere ma, da quest’anno impareranno a vincere anche nel sociale, dando una mano a chi ne ha bisogno.

 All’evento erano presenti, oltre all’assessore allo Sport e ai componenti della squadra, anche il presidente ed il direttore sportivo di Autozai Contri Cycling Team Enrico Mantovanelli e Mauro Bissoli, accompagnati dai dirigenti sportivi, e la responsabile della cooperativa sociale La Ginestra Marika Ambrosi.

“Siamo felici e orgogliosi di essere al vostro fianco e di sostenere così tanta passione e dedizione – ha detto l’assessore -. Speriamo che questa stagione vi porti tanti successi e che ognuno di voi possa trovare la propria strada, arricchendo il mondo del ciclismo veronese e italiano, e  perché no, passare tra qualche anno nella categoria dei professionisti”.

Dopo la presentazione tutta la squadra è tornata  a Colà di Lazise dove, in questi giorni, è in corso il primo raduno collegiale della stagione.

G R

fonte:https://www.tggialloblu.it/pages/873912/ciclismo/le_giovani_promesse_veronesi_del_ciclismo.html

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui