Mascherine obbligatorie nei luoghi chiusi in tutto il territorio nazionale, in Veneto anche all’aperto.

immagini di repertorio

Mascherine obbligatorie nei luoghi chiusi in tutto il territorio nazionale, è quanto recita il dPCM del 26 aprile 2020 e quanto ribadisce in una circolare inviata ai prefetti il Capo di Gabinetto del Ministero degli interni, in questa circolare si delinea anche chi sono i “congiunti” richiliamando una sentenza della Corte di Cassazione. Ecco la circolare scaricabile: circolare_2_maggio_2020.

Ma arriva anche l’ordinanza di Zaia che nella diretta di oggi, domenica 3 maggio, il governatore del Veneto annuncia che verrà firmata la nuova ordinanza della Regione Veneto in vigore dalle ore 24 di oggi: prorogherà le norme in vigore e dipanerà i dubbi dei cittadini. E’ valida fino al 17 maggio. Le contravvenzioni confluiscono nel Fondo per la sanità del Veneto per la lotta al Coronavirus. E’ un’ordinanza-vademecum in 16 punti che vale su tutto il territorio regionale, in vista della fase di riapertura: domani, lunedì 4, riprendono a lavorare poco meno di 1,2 milioni di persone in Veneto. Zaia: «Ci aspettiamo più traffico in strada, quasi un ritorno alla normalità. E’ anche prevedibile un aumento fisiologico dei contagi». In tale ordinanza si afferma che si devono utilizzare i mezzi di protezione al di fuori della propria proprietà, quindi anche all’aperto, ecco la bozza dell’ordinanza diffusa alla stampa: ordinanza 3 5 2020.

F B

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui