Consegna kit antizanzare nei mercati rionali di Verona.

E’ iniziata la campagna antizanzara 2020 con  la consegna dei kit antilarvali che, quest’anno, per una più capillare distribuzione, sarà effettuata nei mercati rionali. 

I kit, per la lotta alla proliferazione della zanzara tigre, saranno consegnati gratuitamente nei mercati rionali dalle ditte Biblion e Triveneta Multiservizi, incaricate dal Comune del servizio di disinfestazione.

Le due aziende hanno attivato un sistema di georefenziazione, per controllare in tempo reale le zone trattate, raccogliere dati su possibili focolai e conoscere le aree a rischio e l’efficacia delle bonifiche.I cittadini possono contattare, per eventuali segnalazioni, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18, il numero verde 800110601

Saranno presenti con un chiosco, dalle ore 10:

  • martedì 23 giugno al mercato di Borgo Venezia, in via Plinio;
  • mercoledì 1 luglio al mercato di Borgo Trento, in via Poerio;
  • martedì 7 luglio al mercato di Borgo Venezia;
  • sabato 11 luglio al mercato dello Stadio, in piazzale Olimpia.

Esaurite le confezioni, grazie alla collaborazione con Agec e Federfarma Verona, le tavolette saranno disponibili, per tutto il periodo estivo, nelle farmacie comunali e nelle farmacie aderenti a Federfarma, al prezzo agevolato di 5.50 euro la confezione.
L’elenco delle farmacie aderenti è consultabile nel siti www.agec.it e www.farmacieverona.it.

Già dal mese di aprile sono stati programmati dall’ Amministrazione comunale specifici trattamenti antilarvali e di disinfestazione in tutti i quartieri cittadini. Ne sono stati interessati, aree verdi, parcheggi, piazze e cortili degli immobili comunali. Inoltre, tutti i tombini vengono trattati con appositi prodotti, per prevenire e limitare la proliferazione delle zanzare, come dà indicazioni dell’Ulss 9, e nei fossati vengono utilizzati prodotti appositi che non intaccano l’ecosistema.

“È fondamentale fare prevenzione , sottolinea il consigliere con delega alla tutela e al benessere degli animali Laura Bocchi , e sono sicura che anche quest’anno i veronesi adotteranno le buone pratiche di comportamento contro il proliferare delle zanzare. L’iniziativa di distribuzione promozionale del kit vuole, infatti, essere da stimolo ai cittadini a effettuare i trattamenti anche nelle proprie aree private, svolgendo un’importante azione di contrasto alla proliferazione delle zanzare. Con l’emergenza Covid, abbiamo compreso quanto sia importante che ognuno di noi faccia la propria parte. Sono sufficienti piccoli accorgimenti quotidiani, come svuotare o non abbandonare materiale e contenitori dove potrebbe ristagnare l’acqua piovana, coprire bidoni e cisterne e trattare preventivamente caditoie e tombini con i prodotti consigliati”.

“Il nuovo kit contro la proliferazione delle zanzare ‘Free Proxilar’ ,spiega la Responsabile Area Servizio Farmaceutico Daniela Voi , sarà acquistabile in tutte le farmacie comunali che, come ogni anno, supportano l’Ente in questa importante attività di distribuzione. Si tratta di pastiglie effervescenti di facile utilizzo che, correttamente impiegate, possono garantire, anche negli ambienti privati, un buon trattamento antilarvale”.

“Un’operazione di garanzia delle salute pubblica , precisa il presidente Federfarma Elena Vecchioni , che le farmacie private aderenti a Federfarma, in collaborazione con il Comune, sostengono ogni anno. Anche la tutela della salubrità degli ambienti e la promozione di corretti stili di vita, infatti, sono tra gli obbiettivi perseguite dalle farmacie, da sempre in prima linea per tutelare la salute della collettività”.

È fondamentale che anche le aree private vengano trattate, solo una disinfestazione congiunta permette, infatti, di ridurre al massimo la proliferazione delle larve. Ecco perché, da metà aprile, è in vigore l’ordinanza sindacale, che impegna i cittadini a non abbandonare oggetti e contenitori dove possa raccogliersi l’acqua piovana (barattoli, copertoni, rifiuti, materiale vario sparso); svuotare giornalmente qualsiasi contenitore di uso comune o coprire ermeticamente quelli inamovibili.
Nei condomini e negli edifici è obbligatorio trattare le caditoie e i tombini presenti nei cortili fino a ottobre; provvedere al taglio dell’erba; evitare l’accumulo di rifiuti che potrebbero diventare focolai larvali. A quanti hanno responsabilità di scarpate ferroviarie, cigli stradali, corsi d’acqua, aree incolte e aree dismesse viene chiesto di mantenerle libere da sterpaglie, rifiuti o materiali che possano creare ristagni.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui