Decreto scuola 2020, novità per il personale docente, ATA ed educativo.

E’ stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.93 del 08-04-2020, il decreto legge 8 aprile 2020, n. 22, entrato in vigore il 9 aprile. Si tratta del provvedimento legislativo emanato dal Ministro dell’istruzione, Lucia Azzolina, che introduce misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato, per fronteggiare l’emergenza creata dal Coronavirus e il periodo di sospensione delle attività scolastiche e chiusura delle scuole disposto dal Governo italiano per prevenire la diffusione del contagio da COVID-19.

Il decreto MIUR contiene diverse disposizioni relative al personale docente, educativo e ausiliario, amministrativo e tecnico che lavora nelle scuole. Tra queste lo slittamento al prossimo anno dell’aggiornamento delle graduatorie e le nuove tempistiche per le immissioni in ruolo. Inoltre, fornisce anche chiarimenti sulla temporanea sospensione delle procedure di concorso pubblico, compresi i concorsi ATA e i bandi per Insegnanti e personale educativo. Vediamo in dettaglio le novità decreto scuola.

Per il prossimo anno scolastico le immissioni in ruolo dovranno essere effettuate entro il 15 settembre 2020.

L’art. 2, comma 1 lettera b) del dl 22/2020 prevede la pubblicazione di specifiche ordinanze MIUR per l’adattamento e la modifica delle procedure e delle tempistiche di immissione in ruolo, da concludersi comunque entro la data del 15 settembre 2020. Saranno emanati anche appositi decreti MIUR per stabilire procedure e tempi per le utilizzazioni, assegnazioni provvisorie e assunzioni a tempo determinato.

Novità sono previste anche per le scuole italiane all’estero. Nel caso in cui risultino esaurite alcune delle graduatorie del personale docente e ATA da destinare all’estero, approvate con il decreto MIUR 15 luglio 2019, n. 1084 e successive modificazioni, diventano valide, esclusivamente per l’anno scolastico 2020/2021, le corrispondenti graduatorie definitive delle prove di accertamento linguistico di cui ai decreti del Ministero degli affari esteri 9 agosto 2013, n. 4055 e 25 novembre 2013, n. 4944, e successive modificazioni.

Il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale potrà attingere a queste graduatorie, anche per aree linguistiche diverse e per classi di concorso affini, per procedere ad assegnazioni temporanee per un anno scolastico.

Per l’anno scolastico 2020/2021 restano valide le graduatorie di istituto attualmente vigenti, compresi i relativi elenchi aggiuntivi, da compilarsi entro il 31 agosto 2020, anche per i soggetti in possesso del solo titolo di specializzazione sul sostegno.

L’art. 2, comma 4 del decreto scuola stabilisce che le procedure di istituzione delle graduatorie provinciali per le supplenze e di costituzione delle graduatorie di istituto sono da attuarsi nell’anno scolastico 2020/2021 e avranno efficacia per il conferimento delle supplenze a decorrere dall’anno scolastico 2021/2022. Inoltre, prevede che l’aggiornamento delle GAE – graduatorie ad esaurimento sarà effettuato nell’anno scolastico 2020/2021 per il triennio successivo, a decorrere dall’anno scolastico 2021/2022.

Il decreto MIUR chiarisce anche che la sospensione dello svolgimento delle procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego, compresi i concorsi per Docenti, ATA e personale educativo, stabilito dal c.d. decreto ‘cura Italia’ (decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18) riguarda esclusivamente lo svolgimento delle prove concorsuali delle medesime procedure.

G R

fonte: https://www.ticonsiglio.com/decreto-scuola/

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui