Coronavirus, rinviati, a fine emergenza, eventi e spettacoli nei quartieri.

“A causa dell’emergenza e della necessità, in primis, di salvaguardare la salute pubblica , ha spiegato l’assessore al Decentramento Marco Padovani , si è provveduto alla sospensione temporanea di tutti gli spettacoli e delle attività di aggregazione in programma sul territorio cittadino. Oggi siamo tutti vincolati ad un momentaneo stop delle nostre attività ma, appena sarà di nuovo possibile, gli eventi promossi nelle circoscrizioni riprenderanno, anche con alcune novità già in fase di preparazione. Confidiamo di ripartire al più presto e con ancora più entusiasmo”.

Appena sarà di nuovo possibile saranno riprogrammati nelle circoscrizioni 2ª, 5ª e 1ª, i concerti “Tango!”, “Il Jazz tra origini e contaminazioni” e “Il Trovatore”. Con il riavvio delle attività, nelle circoscrizioni 5ª e 8ª, sarà invece possibile portare in scena gli ultimi spettacoli teatrali “Furiosa” e “Preti avvocati dottori peste e così sia”. Infine, per recuperare anche il benessere psicofisico, al termine dell’emergenza sarà riproposta, in tutte le otto circoscrizioni, anche l’attività motoria in palestra, con il progetto “La Salute nel Movimento”.

  Le iniziative e gli spettacoli nei quartieri, tutto è rinviato fino alla fine dell’emergenza. Le limitazioni in vigore, a causa coronavirus, bloccano temporaneamente anche gli appuntamenti in programmazione nelle circoscrizioni, come gli ultimi concerti della rassegna “Quartieri in musica” e gli spettacoli de “Il teatro nei Quartieri”.

Con la ripartenza non mancheranno piacevoli novità. Tra queste, il remake dell’iniziativa “Un Tè con Te”, un ciclo d’incontri pomeridiani con personaggi del mondo veronese che, tra una chiacchiera ed una tazza di tè, daranno al pubblico l’occasione di conoscere particolari della propria vita e del loro positivo legame con la città.

G R

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui