Dire Fare …Equosolidale. Tra progetti e nuove frontiere.

Per poter partecipare al concorso, le istituzioni scolastiche dovranno inviare entro e non oltre il 31 dicembre 2019

Il “Commercio Equo e Solidale” (CE&S), che è stato riconosciuto dalla Carta Europea, si fonda su criteri poco commerciali come la trasparenza dei costi e dei ricavi, nel rispetto dei produttori e dei consumatori. E’ una nuova forma di mercato, alternativa a quello tradizionale.

In rispetto di tutto ciò che la Fondazione Mons. Cesare Mazzolari Onlus e la Bottega Solidale Warawara di Concesio (Brescia)   hanno indetto il concorso nazionale, per l’anno scolastico 2019/2020 ,“DIRE, FARE …EQUOSOLIDALE ‐ Alla scoperta del commercio equo e solidale”, rivolto agli studenti delle scuole primarie e delle scuole secondarie di I e II grado italiane.

Oggetto del concorso è la produzione di un elaborato da parte del gruppo partecipante: il lavoro dovrà essere il risultato delle ricerche svolte su un prodotto a scelta del commercio equo ed un messaggio finale di sensibilizzazione da rivolgere all’opinione pubblica.
Ciascun elaborato potrà essere presentato:
‐ da una singola classe o  da un gruppo di studenti appartenenti a classi diverse dello stesso istituto.
Ogni gruppo potrà avvalersi del coordinamento e della collaborazione di insegnanti.

Gli elaborati ammessi sono : volantini f.to A5 – A4 –A3, infografica, spot video max 1 minuto e dovranno essere consegnati esclusivamente in f.to digitale (PDF – JPG – video in f.to MP4‐ WMV). I lavori inviati non verranno restituiti e potranno essere utilizzati da Associazione Amici di Cesar Bottega Solidale Warawara e da Fondazione CESAR per attività di promozione a supporto dei progetti della fondazione attivi in Sud Sudan in occasione delle campagne di massa e degli eventi di sensibilizzazione.

Per poter partecipare al concorso, le istituzioni scolastiche dovranno inviare entro e non oltre il 31 dicembre 2019 la scheda di partecipazione all’indirizzo mail info@fondazionecesar.org indicando referenti e recapiti utili.
C’è un blog dedicato all’indirizzo www.fondazionecesar.org/concorsoscuole/ dove gli iscritti potranno scaricare a partire da gennaio 2020 il materiale informativo per approfondire il tema oggetto del concorso.
Inoltre gli Istituti partecipanti, per favorire lo sviluppo dell’idea creativa dei propri studenti e per conoscere più a fondo il tema trattato, potranno avvalersi della disponibilità di volontari di Fondazione CESAR e fissare un incontro con loro (a titolo gratuito) presso il proprio istituto.con possibilità di utilizzo di strumenti quali l’”escape room “per un approccio ludico al tema del commercio equo, da intendersi come strumento di sensibilizzazione alla solidarietà internazionale e alle situazioni di crisi nel Sud del mondo, in particolare nel Sud Sudan dove opera la Fondazione Cesar.

L’elaborato dovrà essere inviato, unitamente al “modulo invio elaborato” allegato alla presente, all’indirizzo mail info@fondazionecesar.org entro e non oltre il giorno 31 marzo 2020.

Una Commissione di Associazione Amici di Cesar – Bottega Solidale Warawara e CESAR‐ Fondazione mons. Cesare Mazzolari onlus selezionerà i migliori elaborati di ciascuna sezione in gara. Il giudizio della commissione è insindacabile.

In base al numero degli elaborati finali giunti alla segreteria per la valutazione, la Commissione si riserva di decidere con quali modalità effettuare la premiazione dei vincitori di ogni sezione.

Per  maggiori informazione contattare la segreteria di Fondazione CESAR
(info@fondazionecesar.org – tel. 030 2180654).

G R

fonte:https://www.grillonews.it/appuntamenti/37473/

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui