Verona, a giugno partirà il progetto di restauro dell’Arsenale.

Partiranno a giugno i cantieri di messa in sicurezza delle coperture della palazzina di comando dell’ex Arsenale. L’intervento, che prevede un investimento di 60 mila euro, anticipa i lavori di bonifica che saranno realizzati contemporaneamente al primo lotto di restauro del compendio militare austriaco.

 In vista di questo specifico intervento, all ’inizio di giugno, il Comune provvederà a recintare due aree all’ interno della corte sud dell’ex Arsenale. Le transenne saranno disposte in modo tale da creare due porzioni triangolari che lasceranno libero accesso alla corte, ma impediranno di camminare su quella parte di superficie interessata dalla bonifica. Non ci sono pericoli per i cittadini, ma la recinzione serve per evitare che il terreno venga rimosso o spostato, anche per gioco.

“Il progetto di restauro dell’Arsenale , dice l’assessore alla Pianificazione Urbanistica Ilaria Segala , si sta concretizzando. I lavori sulle coperture della palazzina di comando rappresentano il primissimo passo di un intervento complessivo che comprende anche la bonifica dell’area. Come Amministrazione ci siamo fatti carico di un’analisi seria e approfondita sulla presenza e sui valori degli inquinanti rinvenuti nei terreni dell’Arsenale. Era necessario realizzare questo tipo di indagini, in modo da garantire una soluzione definitiva al problema dell’inquinamento del suolo, in vista della partenza dei cantieri. Ora che le indagini sono concluse, abbiamo ben chiare le aree in cui intervenire e, di conseguenza, abbiamo definito un accurato piano di bonifica che sarà realizzato assieme al primo lotto di restauro dell’Arsenale”.

G R

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui