Concorso per le scuole: Segni, parole ed immagini per  la legalità.

La Rete di Cittadinanza Costituzione e legalità delle scuole di Verona e provincia , ha indetto anche per quest’anno, il bando relativo al concorso letterario, grafico, pittorico e fotografico denominato “Segni, parole, immagini per la legalità”, riservato agli studenti delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado di Verona e provincia.

Con il favorire la cultura della legalità si risponde al malessere dei giovani che si può esprimere in molteplici forme e dimensioni come: difficoltà di apprendimento, scarso rendimento scolastico, abbandono precoce degli studi, inosservanza delle regole che spesso si trasforma in micro delinquenza e bullismo.

La scuola, luogo di tutela dei diritti e di esercizio di cittadinanza attiva, offre agli studenti le basi per diventare cittadini consapevoli, nella propria città, nella propria nazione, nel mondo, responsabili del proprio e dell’altrui futuro. La cultura della legalità può diventare il nesso di congiunzione tra l’istruzione e l’esperienza attraverso il coinvolgimento attivo degli studenti nella vita della scuola, con l’obiettivo di sviluppare la loro capacità di assumere impegni, di autoregolarsi e di amministrarsi per spronarli ad un costante impegno sociale.

Le giovani generazioni devono essere guidate a prendere coscienza delle regole della convivenza civile attraverso percorsi motivanti e progettati in sinergia con gli Enti preposti e inseriti in tutti gli ambiti curricolari  evidenziandone le dimensioni trasversali.

L’educazione alla legalità, infatti, non va aggiunta alle discipline, ma sono queste ultime a dover cedere spazi ed agganci formativi. Le attività espletate fino ad oggi hanno ampliato ed integrato le occasioni di conoscenza e di comprensione dei fenomeni sociali, nel rispetto delle esigenze formative degli studenti, che grazie a queste esperienze potranno ,sempre di più, essere in grado di contestualizzare problemi e soluzioni attraverso solide competenze cognitive, civiche e relazionali.

Vanno potenziate forme di comunicazione più diretta, anche con il ricorso alla modalità dell’educazione tra pari: gli studenti potranno essere coinvolti nella predisposizione di percorsi formativi attraverso i quali trasmettere messaggi di legalità in modo moderno ed efficace, per prevenire e contrastare varie forme di violenza giovanile. Sarà, pertanto, prioritario potenziare la conoscenza dei valori costituzionali attraverso interventi educativi centrati sui temi della cittadinanza democratica ed attiva.

Il rispetto della legalità, la conoscenza dei principi costituzionali, l’osservanza dei diritti e dei doveri sono, infatti, i mezzi più adeguati per far divenire i giovani protagonisti in un progetto comune e solidale volto allo sviluppo della società.

La partecipazione al concorso è gratuita e l’invio degli elaborati scritti, grafici, pittorici, fotografici e video dovrà avvenire entro il giorno 21 marzo 2020 . Sarà indetto un Premio speciale per la realizzazione di “Un Cortometraggio per la legalità” che parteciperà al Festival dei cortometraggi scolastici che si svolgerà a Villafranca di Verona.

Ogni alunno o gruppo di studenti potrà partecipare con un numero massimo di 3 elaborati che dovranno essere inviati, con scheda con dati  della scuola , classi  e docente referente per  attestazione di partecipazione, al Liceo Medi di Villafranca di  Verona  via Magenta n. 7 , all’Ufficio della Rete presso Ufficio Ambito territoriale VII di Verona, in Viale Caduti del Lavoro n. 3 terzo piano  o all’indirizzo di posta elettronica annalisa.tiberio1@gmail.com, all’attenzione della dott.ssa Anna Lisa Tiberio e del prof. Giuseppe Venturini.

I lavori pervenuti saranno valutati da una Commissione di esperti.

La premiazione avverrà in occasione della giornata provinciale della legalità che si svolgerà nel mese di Maggio 2020.

Si chiede gentilmente ai Dirigenti Scolastici e ai Docenti referenti alla legalità di promuovere l’iniziativa all’interno dei singoli Istituti scolastici.

Certi di offrire agli studenti un’occasione di confronto e di riflessione su tematiche inerenti a “Cittadinanza e Costituzione” molto importanti per sviluppare  nei giovani la convivenza civile e democratica, ringraziamo e porgiamo cordiali saluti.

Referente: Prof. Marco Squarzoni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui