Verona, maggiore sicurezza e fluidità del traffico lungo corso Venezia.

L’amministrazione comunale di Verona , ha impresso una accelerata sulla sistemazione della viabilità di Corso Venezia, dove servono maggiore sicurezza e fluidità del traffico.

Infatti la giunta  ha approvato la variante urbanistica dell’opera che, di fatto, dà il via libera all’iter per appaltare i lavori entro l’autunno.

Il progetto, che vede lavorare insieme gli uffici della Pianificazione urbanistica e del settore Strade, è finanziato dall’Amministrazione con la somma di circa 410 mila euro e in parte con opere compensative frutto di interventi di riqualificazione del quartiere.

Per risolvere alcune delle criticità di Corso Venezia, in particolare quelle legate alla sicurezza, si interviene su due fronti:

  • la realizzazione di uno spartitraffico centrale piantumato su Corso Venezia
  •  la realizzazione di una rotatoria all’intersezione tra via Quattro Stagioni, via Fiumicello, via Belviglieri e via Pasti.

La mancanza di uno spartitraffico lungo la carreggiata principale ha infatti permesso il verificarsi di pericolose e vietate svolte a sinistra e inversioni di marcia da parte degli automobilisti.

Non meno pericoloso l’incrocio tra via Quattro Stagioni, via Fiumicello, via Belviglieri e via Pasti, teatro di numerosi incidenti a causa della sua conformazione incompleta e della presenza di recinzioni che ostacolano la visibilità.

Come spiega l’assessore alla Pianificazione urbanistica Ilaria Segala. “Il passaggio di oggi è un atto formale, il provvedimento è già stato approvato dal Consiglio comunale a dicembre e si è concluso anche il tempo per le osservazioni – spiega l’assessore Segala-. Procediamo velocemente perché si tratta di un’opera che su Corso Venezia andrà a fare la differenza, in termini di viabilità e sicurezza, e che si integra con la rigenerazione urbanistica in atto nella zona”.

G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui