Pensiero di una donna che lavora per promuovere la legalità.

Pensiero di una donna che lavora per promuovere la legalità.

Un pensiero di una donna che lavora per promuovere la legalità sia come Coordinatrice della Rete di Cittadinanza Costituzione e legalità www.scuolaveronese.it sia come Assessore del Comune di Villafranca e come volontaria.

Spesso richiamo il discorso  del Presidente Pertini  del  1979  dove  rivolgendosi ai giovani li sprona a vivere la loro  vita con spirito critico di scelta responsabile alla base della libertà e della dignità. Pertini credeva in loro, credeva  nei giovani che rappresentano l’avvenire.

Per questo  che  uomini e donne del nostro Stato devono continuamente sensibilizzare le nuove generazioni alla conoscenza, alla cultura, alla solidarietà  a far si che competenze ed abilità acquisite nei vari percorsi di formazione siano messe  a disposizione del progresso della nostra Umanità. Fondamentale è conoscere  tutte le Istituzioni  e le numerose Associazioni di volontariato  perché rappresentano i valori fondanti della nostra Patria impegnati  non solo su territori o acque nazionali per garantire sicurezza e portare aiuti umanitari.

Pagine da leggere attraverso tutti i linguaggi, anche quelli multimediali per infondere rispetto della persone, delle regole, delle leggi e delle Istituzioni. In un discorso ufficiale Edoardo Poli, ex rappresentante della Consulta degli studenti ha enunciato queste parole: “Continuiamo a rievocare e a conoscere per non dimenticare,  continuiamo a studiare perché attraverso la cultura potremmo diventare uomini e donne  che scrivono pagine di storia e di Vita  in un Italia  che corre ma non scappa dai problemi quotidiani.. Io sono italiano e ho il dovere di conoscere la storia del mio Paese e tutte le Istituzioni. La mia Italia, come ogni paese  ha il dovere di rispettare tutti quegli Uomini e donne che hanno reso la NOSTRA ITALIA baluardo di Democrazia nel Mondo .. In un mondo  dove tutto va di fretta  e a volte c’è poco spazio per riflettere e pensare .vorrei suggerire ai giovani di soffermarsi a leggere racconti, articoli, testi, di guardare video , reportage fotografici e documentari  che fermano il tempo e la nostra anima .. Perché solo attraverso la conoscenza  potremmo non  permettere all’Umanità di commettere errori contro la dignità dell’essere umano”.

 Come si immagina la scuola del futuro?

 La scuola del futuro è una scuola che mette sempre di più al centro  la persona con la propria identità  per sviluppare e valorizzare le sue attitudini e propensioni. Una scuola che aiuta  i giovani studenti a leggere le proprie emozioni per  insegnare loro a gestirle in modo costruttivo e che  li sproni ad acquisire  il senso  di responsabilità nel far bene il compito a loro assegnato avendo sempre cura  di sé, degli altri, degli oggetti e degli ambienti. Una scuola innovativa da un punto di vista metodologico didattico e che promuove lo sviluppo  di atteggiamenti positivi nella comunicazione e nelle pratiche collaborative con i compagni e che sperimenta sempre più attraverso tutte le forme di partecipazione  nella scuola come luogo di confronto libero e pluralistico. Una scuola  sempre più collegata al tessuto sociale e che stringa rapporti sempre più costruttivi con il mondo Universitario, della Ricerca e  del lavoro. Una scuola di tutti , per tutti e con tutti.

 Ritiene importante implementare nelle scuole secondarie di secondo grado  i  percorsi di Cittadinanza e Costituzione?

 Conoscere le   pagine della  Costituzione, riviverla in modo consapevole nella nostra Società è fondamentale in tutti gli Ordini e gradi di scuole. Tutti i docenti in modo interdisciplinare  dovrebbero leggere  pagine della nostra  storia per  estrapolare da esse i valori fondanti della nostra  Democrazia che deve essere cullata e protetta sulle ali della nostra intelligenza e con conoscenze, abilità e competenze che devono rendere il nostro Stato sempre un punto di riferimento importante per chi ha la volontà di costruire un mondo migliore.

 Cosa  vorrebbe dire ai giovani?

 Voglio  aggiungere una mia considerazione personale. Oggi l’universo giovanile rappresenta il futuro della società; fondamentale è però il sostegno del mondo adulto Le pagine di cronaca sono spesso costellate di notizie che hanno come protagonisti giovani e giovanissimi, alcune volte vittime, altre aguzzini, altre ancora piccoli eroi. È uno scenario complesso, in cui però il mondo adulto, non solo quello dei genitori, ma anche quello degli insegnanti e degli educatori, che trascorrono molte ore a stretto contatto con i ragazzi, deve entrare a far parte in maniera sempre più attenta  . Vorrei che tutti potessero incontrare pienamente la Vita con tutte le sue sfumature, luci, ombre e colori…. Di ogni essere umano  i giovani dovrebbero sempre cogliere l’unicità e avere  grande rispetto di tutti e delle diverse idee. Mi sento di dire che  ogni persona incontrata nel mio cammino professionale  mi ha  insegnato qualcosa e ha contribuito a renderla sempre  migliore da un punto di vista relazionale e per questo li ringrazio.. In questo cammino non mi sono mai sentita  e né mi  sento  sola. Sto incontrando  interlocutori speciali negli Enti, tra gli studenti e le loro famiglie… Grazie a tutti i vertici delle Istituzioni Verona e la sua provincia oggi guarda al passato con sommo rispetto e al futuro con innovazione e un, attenzione costante alle  Leggi.. A Verona e nella provincia  i giovani   hanno  il diritto di parola in tutti i tavoli tecnici interistituzionali grazie a un cammino in cui tutte le Associazioni hanno dato il loro contributo. Se oggi l’Italia , Verona  e la sua provincia sono zone di cultura,  di progresso umano  sociale ed economico  è  anche grazie a una  Storia  italiana che non deve essere mai dimenticata  ..è grazie al fatto che noi cittadini, anche con piccole azioni messe in atto con l’aiuto delle Istituzioni ed Associazioni, abbiamo conosciuto  pagine di storia  e le abbiamo lette e  riscritte  con l’inchiostro della riconoscenza  perché possano tramutarsi in pagine d’amore, di  rispetto della vita, di rispetto di  ogni essere umano, di rispetto  della diversità. Solo attraverso la conoscenza  possiamo ogni giorno gettare le basi di una democrazia  che va sostenuta con azioni di responsabilità e corresponsabilità costruendo relazioni autentiche e costruttive. Solo  conoscendo e avvicinandoci con sensibilità  e grande rispetto alle Istituzioni possiamo ogni giorno essere spronati a combattere ogni forma di violenza. .Importante è capire chi siamo oggi,  ma da dove proveniamo e per avere il senso di dove andremo sempre custodendo con spirito di grande rispetto e portando nel cuore tutti gli uomini e le donne  che vivono la Vita con grande senso dello Stato, con spirito di cittadinanza responsabile ed attiva.

G.R.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui