Scuole di Villafranca e la campagna di sensibilizzazione sulle procedure messe in atto.

L’Istituto superiore di sanità ha stabilito un rapporto di un medico ogni 23 scuole. Farà da tramite fra istituti e Dipartimenti di prevenzione quando fra studenti e personale si manifesteranno casi sospetti o positivi
Il nuovo allarme sulla carenza di medici in relazione all’avvio della scuola, arriva dalla Società Italiana di Igiene, Medicina Preventiva e Sanità Pubblica.
L’ultimo documento dell’Istituto superiore di sanità introduce una novità importante, quella del referente per le scuole all’interno dei Dipartimenti di prevenzione.
A livello nazionale è stata calcolata una proporzione di 1 a 23, cioè un medico per 23 sedi scolastiche.
 I dipartimenti di prevenzione daranno alla famiglia le indicazioni su dove effettuare i tamponi, e a decidere, in caso di positività, sulla quantità di persone a cui ampliare l’indagine.
L’ Assessore all’istruzione  del Comune di Villafranca di Verona Anna Lisa Tiberio ritiene fondamentale iniziare fin da ora una campagna di sensibilizzazione  attraverso tutti i mezzi di comunicazione su tutte le procedure che verranno messe in atto sia nelle singole scuole che sul territorio dagli Enti preposti. Anche quest’ attività potrá contribuire a rendere l’avvio dell’anno scolastico  con un valore aggiunto.
“Quest’anno la vaccinazione antinfluenzale è ancora più importante, per escludere almeno una parte di sospetti casi covid. Chi non fa il vaccino e ha la febbre potrebbe avere il covid, ma anche l’influenza”affermano gli esperti.
G R

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui