Turismo: dalla Corea per scegliere Verona come modello.

I rappresentanti della delegazione sono stati ricevuti anche dalle istituzioni della Città.

L’isola di Jeju, che si trova nel mar Cinese sotto la Corea del Sud, è conosciuta per le sue spiagge e il paesaggio vulcanico ricco di crateri e tunnel di lava. Ogni anno accoglie 15 milioni di turisti, con ricadute importanti dal punto di vista ambientale e di tutela dell’area Unesco. Per questo ha scelto Verona come modello di gestione del turismo , di tutela e valorizzazione di un’area che è patrimonio dell’umanità.

Una delegazione appartenente all’organizzazione pubblica Jeju Free International City Development Center ha deciso quindi di visitare Verona per conoscere come la città scaligera gestisce il turismo e protegge la sua storia, i monumenti e le bellezze paesaggistiche.

I rappresentanti della delegazione sono stati ricevuti anche dalle istituzioni della Città e ad accoglierli in municipio c’erano l’assessore alle Relazioni internazionali Francesca Toffali, il direttore generale di Fondazione Arena Gianfranco De Cesaris e Daniel Frank, direttore di Verona Booking della Cooperativa degli Albergatori veronesi .

“Siamo lieti di ospitarvi e di essere per voi un punto di riferimento – ha detto Toffali -. Proprio in questi giorni avrete modo di vivere l’atmosfera natalizia e di rendervi conto di quanti turisti arrivano in città per i mercatini, la rassegna dei Presepi, le mostre e gli eventi. Verona è una città storica e come amministrazione abbiamo il dovere di preservare, tutelare e valorizzare il nostro patrimonio culturale e artistico. Ecco perché siamo felici di potervi essere d’aiuto, mettendo a vostra disposizione la nostra esperienza e i contatti con le istituzioni e le più importanti realtà del territorio”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui