A Verona Mauro Ferrari, Presidente del consiglio europeo della ricerca.

Mauro Ferrari, selezionato dalla Commissione europea tra 50 candidati di altissimo profilo, è  il nuovo presidente designato del Consiglio europeo della ricerca, l’organismo dell’Unione europea che finanzia la ricerca scientifica di eccellenza in Europa e nei Paesi associati.

Dal 1° gennaio 2020 , infatti , gestirà il Consiglio europeo della ricerca, lasciando gli Stati Uniti dopo 40 anni di lavoro nel campo delle nanotecnologie e della bioingegneria applicate in medicina.

Egli, sarà ospite in ateneo a Verona, lunedì 16 dicembre alle 16 in aula T1 del polo Zanotto per l’incontro “Dialoghi sull’etica della ricerca” La conferenza sarà introdotta dal rettore dell’università Pier Francesco Nocini.

L’iniziativa, organizzata dal dipartimento di Scienze umane e aperta al pubblico, offrirà spunti di dibattito sul tema della ricerca. L’obiettivo, che si richiama alla missione del Consiglio europeo della ricerca, è stimolare l’università e gli istituti di ricerca a valutare i propri risultati, per spingerli verso strategie migliori e affermarsi come attori globali più efficaci.

Un breve excursus vitae dello scienziato:

Ferrari, sessanta anni dopo la laurea in matematica e il master all’università di Padova, consegue il Ph.D. in ingegneria meccanica all’università della California a Berkeley e studia Medicina alla Ohio State University.

A Berkeley ritorna come professore associato in Scienza ed ingegneria dei materiali e in Ingegneria civile, ma la sua grande passione è la ricerca sulle nanotecnologie e nel campo della bioingegneria applicate in medicina per combattere il cancro.

Oggi è presidente e Ceo del Houston Methodist Research Institute in Texas e della Alliance for NanoHealth.

Vincitore  anche di numerosi premi in carriera infatti, è membro di diverse società scientifiche di rilievo:

l’American association for the advancement of science (Aaas)

l’American institute for medical and biological engineering (Aimbe)

la US national academy of inventors, l’European academy of sciences

l’Accademia nazionale delle scienze “Accademia dei Quaranta”

la Pontificia accademia per la vita.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui